facebook rss

«Tempi medi di attesa rispettati
al Pronto soccorso
dell’ospedale di Senigallia»

LA DIREZIONE dell'Area Vasta 2 chiarisce che nel presidio ospedaliero, «pur in criticità di reperimento di organico», i turni del personale del reparto di medicina d'urgenza-emergenza sono sempre coperti con mantenimento dei piani ferie e la collaborazione dei medici delle varie unità operative
Print Friendly, PDF & Email

L’ospedale di Senigallia

 

«Pur in criticità di reperimento di organico, i turni di Pronto Soccorso dell’ospedale di Senigallia sono sempre coperti con mantenimento dei piani ferie già accordati con la dirigenza. Il Pronto Soccorso ha mantenuto anche con l’attuale organizzazione e la collaborazione dei medici delle varie Unità Operative, integrato dal personale acquisito delle cooperative, alti standard di turnover e di efficienza sui pazienti presi in carico e da ricoverare». La direzione dell’Area Vasta 2 risponde alle lamentele precisando che «nonostante gli accorpamenti (limitati alla degenza post acuzie) non vi sono esuberi o sovraffollamenti di pazienti in attesa di ricovero. Il tutto fa sì che tra ricoveri, attese in Pronto Soccorso e dimissioni, l’ospedale di Senigallia è in equilibrio come evidenziato ampiamente dai tempi medi di attesa per codice colore da lunedì 18 luglio a domenica 24 (Codice Rosso 6 minuti, Codice Arancio 23 minuti, Codice Azzurro 112 minuti, Codice Verde 101 minuti)».

Sul ritardo nei reclutamenti, la Direzione Medica Ospedaliera di AV2 sta provvedendo, con sollecitudine, «a rivalutare i fabbisogni prioritari delle Unità operative pur con tutti i limiti della nota carenza nazionale di personale disponibile da assumere». Le continue critiche mosse sul servizio rischiano di mettere a dura prova gli animi degli operatori sanitari, già sotto stress dopo l’emergenza saniatria del Covid. «La Direzione di Area Vasta si sta prodigando – chiude la nota inoltre per nuovi reclutamenti e appare ingiusto che qualcuno tenti invece di denigrare l’attività di un ospedale che funziona e che è e rimane principale bene e patrimonio per la comunità di riferimento per i turisti ed anche per gli altri Ospedali di Area Vasta 2 in un’ottica di rete. Oggi, al Pronto Soccorso dell’ospedale di Senigallia, ieri erano in servizio 4 medici al mattino oltre al direttore della Uoc, 3 medici al pomeriggio, e 2 la notte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X