Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Alluvione e treni: riapre domani
la linea Bologna-Rimini

IL SERVIZIO era stato interrotto dopo i danni di acqua e fango, il numero delle corse e la velocità dei convogli nelle tratte oggetto dei lavori dovranno essere incrementate gradualmente. Trenitalia: «L’obiettivo di Rfi è di ripristinare l’infrastruttura e gli apparati tecnologici del tutto per la metà del mese di giugno»

 

Alluvione in Emilia Romagna, da domani, lunedì 29 maggio, saranno percorribili in treno le linee Bologna-Rimini e Bologna-Ravenna via Faenza. Lo comunica in una nota Trenitalia. Riaprirà infatti interamente domani la linea ferroviaria Bologna-Rimini, ad oggi ancora chiusa nel tratto compreso fra Faenza e Forlì. Nella stessa giornata riaprirà anche l’ultimo tratto della linea Faenza – Ravenna, fra le stazioni di Russi e Ravenna, rendendo di fatto di nuovo disponibili i collegamenti diretti fra Bologna e Ravenna via Faenza. L’offerta non sarà da subito completamente normalizzata, in quanto il numero delle corse e la velocità dei convogli nelle tratte oggetto dei lavori dovranno essere incrementate gradualmente. Questo potrà comportare alcune modifiche al servizio e un allungamento dei tempi di viaggio fra Bologna e Rimini di circa 15 minuti.

Per quanto riguarda i treni regionali, saranno da subito disponibili i regionali veloci Milano/Piacenza/Bologna – Rimini/Ancona, con cadenzamento orario e rinforzi in alcune fasce orarie e confermato il già attivo servizio ferroviario metropolitano Ferrara/Bologna – Imola, mentre saranno reintrodotte successivamente le corse fra Imola e Rimini. «L’obiettivo di Rfi è di ripristinare l’infrastruttura e gli apparati tecnologici per la metà del mese di giugno.- prosegue il comunicato – Sin dalle prime ore dell’emergenza i tecnici della società del Gruppo FS si sono attivati per ripristinare le condizioni di sicurezza dell’infrastruttura ferroviaria. Lo hanno fatto in una prima fase operando sulle linee o stazioni immediatamente accessibili e successivamente raggiungendo anche le altre infrastrutture. Uno sforzo organizzativo rilevante, possibile anche grazie alla collaborazione con le istituzioni locali, regionali e nazionali e con tutte le autorità competenti».

 

Maltempo: treni cancellati, disagi e file anche alla biglietteria della stazione di Ancona

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X