Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

Inchiesta cooperativa migranti,
Aci Marche plaude
all’azione della Procura

ANCONA - Il presidente Gianfranco Alleruzzo ritiene che «ogni volta che si agisce in maniera fraudolenta si getta un’ombra sul lavoro quotidiano di migliaia di cooperatori che ogni giorno con professionalità e passione si prendono cura del benessere dei tanti soggetti fragili»

Gianfranco Alleruzzo

 

 

Alleanza cooperative italiane delle Marche plaude all’azione della Procura della Repubblica di Ancona che ha smantellato una rete illecita realizzata da una cooperativa. «Ogni volta che una cooperativa agisce in maniera fraudolenta getta un’ombra sul lavoro quotidiano di migliaia di cooperatori e cooperatici che ogni giorno agiscono con professionalità e passione per il benessere dei tanti soggetti fragili di cui si prendono cura – afferma in una nota il presidente di Aci Marche, Gianfranco Alleruzzo – Trasformare un servizio di accoglienza di migranti, che dovrebbe produrre inclusione ed occupazione, in un’azione illecita che froda lo stato e non rende alcun servizio alla collettività ci turba profondamente. Aci Marche sottolinea ancora una volta la grande qualità del lavoro svolto dal sistema cooperativo marchigiano, cosa che rende evidente l’importanza che il sistema del welfare sia gestito da soggetti che siano vicini alla comunità che riceve i servizi».

 

Cas e accoglienza migranti: 7 indagati per truffa ai danni dello Stato, sequestrati 5 immobili

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X