Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

‘Come crimini e misfatti’,
lunedì il primo ciak

FABRIANO – Per il film girato in città è stato selezionato oltre un centinaio di comparse e figurazioni speciali tra i 250 casting effettuati

Il casting per il film “Come crimini e misfatti”

 

Oltre cento persone tra comparse e figurazioni speciali saranno scelte tra i 250 aspiranti attori che si sono presentati a Fabriano per il casting del film “Come crimini e misfatti” che sarà girato in città, in larga parte, e poi anche a Roma. Il regista Alessio Pascucci, insieme alla troupe e al cast degli attori, complessivamente una 60ina di persone, sarà in città alla fine di questa settimana. Mentre le riprese inizieranno da lunedì 29 aprile e si protrarranno, tempo permettendo, almeno fino al prossimo 28 maggio. Oltre un mese con ricadute anche economiche per Fabriano, visto che tutti alloggeranno in città.

«A breve, le persone scelte riceveranno una comunicazione», fa sapere in una nota la società di produzione cinematografica e service per cinema e audiovisivi, Guasco, che ha effettuato la giornata di casting il 18 aprile scorso al salone ‘Chiara Luce Badano’ della Parrocchia della Misericordia a Fabriano. «Si sono presentati in circa 250, tutti residenti nelle Marche, tra i 18 e i 60 anni. Le foto e alcuni video sono stati inviati il 19 aprile alla regia per la scelta di un centinaio di comparse e una decina di figurazioni speciali, vale a dire persone dai tratti marcati, volto duro e malavitoso. Si sta valutando tutto il materiale e poi saranno comunicate le scelte direttamente ai prescelti. Per quel che riguarda la provenienza degli aspiranti attori, la stragrande maggioranza risiede nella provincia di Ancona, Fabriano e Jesi soprattutto. Ma non sono mancati marchigiani che risiedono nelle altre 4 province, molti matelicesi e delle città del pesarese confinanti con il fabrianese. Non è escluso che potrebbe anche servire un ulteriore giornata di casting strada facendo», concludono dalla Guasco.

Entro la fine di questa settimana, come detto, arriveranno a Fabriano il regista Alessio Pascucci, la troupe e il cast del film “Come crimini e misfatti”. «Fabriano e i fabrianesi ci hanno accolto con grande entusiasmo. Sono convinto che questa città piena di storia e di storie straordinarie sarà il giusto teatro per il nostro film. Quale luogo migliore che la casa della carta», conferma Pascucci che ha ottenuto il riconoscimento di ‘Prodotto di interesse nazionale culturale’ nel bando del Ministero dei Beni e le Attività culturali, per il film.

 

‘Come crimini e misfatti’, il regista: «Ho scelto Fabriano per le mie radici marchigiane»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X