facebook rss

Spray urticante al concerto:
evacuato il Mamamia,
in tre all’ospedale VIDEO

SENIGALLIA - E' successo poco dopo la mezzanotte. Nella discoteca si stava esibendo Sfera Ebbasta, noto cantante rap, quando l'aria è diventata irrespirabile. "E' successo qualcosa - ha detto la star - c'è qualcuno che sta male ma non riesco a vedere". Soccorsi un 18enne, che aveva problemi a muovere le gambe, una 16enne e una 20enne
domenica 22 gennaio 2017 - Ore 01:35
Print Friendly, PDF & Email
Le immagini del concerto nel momento in cui l'aria è diventata irrespirabile

 

 

Le persone evacuate

 

AGGIORNAMENTO DELLE 13

Sono stati dimessi i tre giovani finiti al pronto soccorso dell’ospedale di Senigallia. Sono tutti di Montemarciano. Al momento non è stato individuato il responsabile che ha spruzzato la sostanza urticante mentre era in corso il concerto rap. La polizia è stata sul posto e ha raccolto le testimonianze di alcuni giovani che hanno riferito di aver sentito un grosso bruciore agli occhi. La discoteca è stata fatta areare e in meno di un’ora il concerto è ripreso.

***

di Marina Verdenelli

Era in corso il concerto rap di Sfera Ebbasta quando l’aria è diventata irrespirabile e il servizio di sicurezza ha aperto tutte le porte d’emergenza per far uscire il pubblico. Evacuato il Mamamia nella notte, tra ragazzi finiscono in ospedale. E’ successo poco dopo la mezzanotte, a Senigallia. Stando alle prime notizie, qualcuno avrebbe spruzzato uno spray urticante nella sala del concerto al punto che l’ambiente è diventato irrespirabile. Lo stesso cantante dal palco si è accorto che qualcosa non andava, «Credo ci sia un problema – ha detto – ma non riesco a vedere niente, c’è qualcuno che sta male», poi il pubblico, in massa ha lasciato la sala. Chi era più in fondo rispetto al palco è uscito dalla discoteca tossendo. Tre giovani, un 18enne, una 20enne e una 16enne, hanno avuto bisogno del soccorso medico.

I soccorsi, fuori dal Mamamia

Il ragazzo non riusciva bene a muovere le gambe. Una delle due ragazze ha avuto una reazione allergica alla sostanza spruzzata, si pensa sia peperoncino mentre l’altra aveva bruciori allo stomaco. Tutti e tre sono stati soccorsi dall’ambulanza a Croce verde, già sul posto per il servizio di assistenza al concerto, e portati all’ospedale di Senigallia.

Il pubblico mentre lascia la sala durante il concerto

Al Mamania è stata chiamata anche la polizia. Ora si cercherà di chiarire chi e che cosa è stato spruzzato nell’aria e per quale motivo. Sono in corso gli accertamenti. Al concerto erano presenti centinaia di giovani che usciti fuori si sono abbracciati e sostenuti a vicenda. Per tutti una grande paura.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X