facebook rss

Ankonistan: reportage
dalla “seconda Ancona”

LABORATORIO - Casa delle Culture lancia il primo progetto nelle Marche di documetario partecipato, per esplorare i luoghi della città meno visibili, ma più vivaci e multiculturali. Obiettivo: creare conoscenza e vicinanza tra i cittadini. Dieci i professionisti tra cui Wu Ming 2, docenti del corso e una serie di appuntamenti pubblici
mercoledì 1 febbraio 2017 - Ore 15:57
Print Friendly, PDF & Email

Ankonistan

 

Casa delle Culture presenta Ankonistan, il primo laboratorio di documentazione audio visiva partecipata delle Marche. Un’esplorazione delle aree urbane, un tempo periferiche della “seconda Ancona”, gli Archi, Piano San Lazzaro e Vallemiano, che rappresentano la città meno visibile ma dalla vitalità inarrestabile e multietnica, attraverso un laboratorio di medio lungo termine e momenti aperti alla cittadinanza.

Il progetto, nato grazie anche al patrocinio del Comune di Ancona, ed alla collaborazione del Museo Omero e Marche Music College, è stato ideato ed è guidato da Ruben Lagattolla, film-maker documentarista e autore del pluripremiato Young Syrian Lenses, e sarà illustrato sabato prossimo 4 febbraio alla Casa delle Culture alle 19,30. Nei locali dell’associazione si svolgeranno poi anche le lezioni del corso, da marzo alla prossima estate, che vedranno ospiti professionisti, artisti ed intellettuali, tra cui Wu Ming 2 scrittore, lo storico Alfonso Napolitano, il giornalista Matteo Tacconi, i fotografi Giovanni Marrozzini, Ignacio Maria Coccia, Sergio Marcelli, l’antropologo Giorgio Cingolani, a Francesco Conte fondatore Termini.Tv , e Andrea Franceschetti stampatore fine art.

Il laboratorio vuole porre l’attenzione al tema della valorizzazione dei quartieri della “seconda Ancona” e della loro componente multiculturale, come luoghi dove promuovere processi di ascolto e autonarrazione per innescare conoscenza, vicinanza e coinvolgimento dei cittadini.
L’idea è quella di fornire stimoli differenti per iniziare la pratica del reportage, non come mera produzione di immagini, ma come atteggiamento esplorativo e di ascolto che solitamente si associa all’idea del viaggio fuori dalla propria terra.
All’ex mattatoio comunale di via Valle Miano 46, sede di Casa delle Culture, si svolgeranno non solo gli incontri del laboratorio, ma anche una serie di appuntamenti aperti alla cittadinanza sul tema della narrazione storica e urbanistica dei quartieri della seconda Ancona.

Alla fine del laboratorio tutte le storie individuate andranno a comporre un racconto partecipato la cui ricchezza sarà il lavoro corale sullo stesso terreno, sotto forma di mostra fotografica e audio-documentario che verrà restituito poi negli stessi spazi oggetto di indagine.
Il programma completo del Laboratorio, soggetto a modifiche, è consultabile sul sito www.casacultureancona.it
Posti limitati – E’ possibile inviare la propria candidatura entro il 24 febbraio inviando il modulo scaricabile dal sito www.casacultureancona.it dal 4 febbraio.
Costo: 250 euro / Info: 347.3098799 – 333.2549689 info@casacultureancona.it – ruben.lagattolla@gmail.com
Social: pagina Fb: Ankonistan / Instagram: Ankonistan

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X