facebook rss

Ex Tubimar o il capannone Busco,
chance per far tornare ad Ancona
l’Esposizione canina

FIERA - Dopo aver perso il capoluogo dorico come sede dell'evento, il Gruppo cinofilo anconitano cerca una soluzione permanente. Quest'anno edizione a Civitanova con 1.250 esemplari
sabato 11 febbraio 2017 - Ore 10:20
Print Friendly, PDF & Email

Esposizione canina ad Ancona, ultima edizione alla fiera della pesca (foto Giusy Marinelli)

di Marina Verdenelli

Dopo la chiusura della Fiera al porto hanno vagato in altre città, anche fuori provincia, ma il sogno è di tornare nella loro Ancona, dove la mostra è nata e crescita. Cerca sede l’Esposizione internazionale canina organizzata dal Gruppo cinofilo anconitano. Dopo l’esperienza pesare, quest’anno si trasloca a Civitanova. «Sì, non troviamo pace – ironizza Sandro Falasca, consigliere e segretario del Gruppo cinofilo – dopo le porte chiuse ad Ancona abbiamo dovuto cambiare più volte. Ora nemmeno Pesaro poteva ospitarci perché dopo l’incendio dello scorso anno è tutto sotto sequestro. Così abbiamo scelto Civitanova. Ma cerchiamo una sede definitiva ad Ancona». Appetibili i locali di Busco, alla Baraccola, ex sede del centro sportivo poi fatto chiudere all’imprenditore delle vasce da bagno (Busco ha vinto una causa contro il Comune di recente) e i locali alla ex Tubimar, al porto. «Sono spazi a noi consoni – spiega Falasca – bisogna vedere se sono a norma. Ci stiamo già muovendo. Vorremmo tornare ad Ancona perché l’esposizione è di questa città». Intanto per l’edizione 2017, la 47esima, la manifestazione che vedrà in passerella 1.250 cani, sarà a Civitanova nei nuovi padiglioni Fiera, il 18 e il 19 febbraio.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X