facebook rss

Capolavori salvati dal sisma:
domani Franceschini a Camerino,
Osimo e Ancona

ARTE - Il ministro dei beni culturali sarà prima in visita nelle zone rosse del centro storico camerte e di Matelica, poi alla inaugurazione a Palazzo Campana della mostra curata da Vittorio Sgarbi, quindi alla Mole, dove sono conservate le opere d'arte di tutte le Marche
lunedì 13 febbraio 2017 - Ore 13:15
Print Friendly, PDF & Email

Vittorio Sgarbi e il ministro Dario Franceschini a Palazzo Campana di Osimo nel 2016 per la mostra ‘Lotto Artemisia e Guercino, le stanze segrete di Vittorio Sgarbi’ (foto Bruno Severini)

 

L’arte e la cultura ferita dal sisma, domani sarà il ministro Dario Franceschini a garantire la tutela e la conservazione del patrimonio artistico e architettonico messo in pericolo dal terremoto. Alle 12,30 il ministro è atteso nella zona rossa del centro storico di Camerino, alle 13 sarà a Matelica. Alle 15,30 appuntamento a Osimo per l’inaugurazione a Palazzo Campana della mostra “Capolavori dei Sibillini”, l’esposizione curata dal critico Vittorio Sgarbi, presidente del comitato scientifico dell’allestimento con le 120 opere provenienti dai territori colpiti dal terremoto.

Lo stesso Sgarbi sulla propria pagina Facebook ha garantito che racomanderà al ministro “la massima attenzione per la conservazione dei beni culturali delle aree colpite dal sisma”. Alle 16,15 il ministro Franceschini è atteso alla Mole Vanvitelliana di Ancona per il sopralluogo alle oltre 200 opere d’arte messe in salvo e conservate dal Mibact. A concludere la giornata, l’incontro con gli operatori della cultura e del turismo delle Marche nell’auditorium della Mole alle 17,30.

(Redazione CA)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X