facebook rss

Espulso gira in città,
beccato dalla polizia

ANCONA - E' un romeno di 27 anni che doveva stare lontano fino al 2019. Gli agenti lo hanno trovato a Vallemiano durante i controlli del territorio che hanno portato anche alla denuncia di una donna ubriaca che ha inveito contro una pattuglia delle volanti
lunedì 13 febbraio 2017 - Ore 15:16
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Ubriaca molesta alla fermata del bus e un espulso dalla città che ancora si trovava ad Ancona. Sono due interventi fatti ieri sera dalla pattuglia delle Volanti, durante i controlli del territorio, al Piano. Attorno alle 20,30, gli agenti hanno sorpreso un uomo, a Vallemiano, che tentava di nascondersi dietro ai cassonetti dell’indifferenziata, con il cappuccio in testa. I poliziotti lo hanno raggiunto ed è risultato un rumeno di 27 anni che doveva rimanere lontano da Ancona fino al 2019. Il 27enne era noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio. Accompagnato negli uffici della questura è stato denunciato e affidato al personale dell’ufficio Immigrazione che sta valutando la sua permanenza sul territorio nazionale. Poco dopo la mezzanotte, gli agenti delle volanti, hanno notato una donna che si trovava sotto una pensilina dell’autobus in zona Piano. La stessa gridava ad alta voce, accompagnando le urla con scroscianti risate. Temendo che avesse bisogno di aiuto, i poliziotti sono intervenuti: la cittadina extracomunitaria, in preda i fumi dell’alcol, inveiva contro i poliziotti rifiutandosi di mostrare i documenti di identità. Accompagnata in questura è stata sottoposta ai rilievi fotodattiloscopici che rivelavano le esatte generalità: originaria della Nigeria, classe 1989, residente in provincia, regolare sul territorio nazionale. Dopo le formalità di rito veniva denunciata per mancanza documenti attestanti la propria identità e la sua posizione sul territorio italiano. E’ stata anche multata per ubriachezza molesta.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X