facebook rss

Asfalti sotto accusa,
Fdi: “Ad Ancona scelte sbagliate”

LAVORI - Il segretario Fdi Eliantonio interviene sulle manutenzioni finite al centro delle interrogazioni in Consiglio comunale. "Sono stati fatti errori di pianificazione"
mercoledì 1 marzo 2017 - Ore 13:22
Print Friendly, PDF & Email

 

In merito alle interrogazioni in Consiglio comunale sui lavori di manutenzione delle strade, da Angelo Eliantonio, segretario comunale Fratelli d’Italia-AN riceviamo:

“Lo denunciammo già lo scorso luglio quando scendemmo in strada con motorini e automobili per testimoniare lo stato degli asfalti della città e per proporre una soluzione che permetterebbe di evitare ciò che accaduto, ad esempio, all’asfalto appena rifatto attorno a piazza Cavour che sta già cedendo. Questo episodio rappresenta esattamente quello che avevamo previsto; infatti, contrariamente ad Ancona, nelle buone gestioni amministrative le strade vengono classificate in tre categorie: 1. Gli assi principali con transito continuo di autocarri ed autobus; 2. Le vie principali con transito occasionale di autocarri; 3. Le vie secondarie di collegamento solo automobilistico. A questa classificazione andrebbero vincolati tre diversi capitolati d’appalto che si differenziano per spessore e composizione dell’asfalto, rifacimento completo del manto o semplice ricopertura. Ad Ancona viene fatto un unico capitolato uguale per tutte le strade, inoltre assegnato con ribasso d’asta, che riduce la qualità degli asfalti. Ecco spiegato dunque il motivo per cui dopo pochi mesi le strade con traffico frequente di mezzi pesanti, in questo caso autobus, come piazza Cavour presenta già segni evidenti di interventi inadeguati e poco lungimiranti da parte dell’amministrazione Mancinelli. Inoltre occorre chiarezza nelle responsabilità della direzione lavori, del monitoraggio continuo dell’esecuzione dei lavori da parte dell’ufficio tecnico e del collaudo d’opera da parte del professionista tecnico incaricato. Consigliamo all’assessore ai Lavori pubblici Paolo Manarini di prendere in seria considerazione il nostro grido d’allarme anche e
soprattutto in virtù dei nuovi interventi in programma a fronte di una cifra prevista di 3,6 milioni,
soldi che gli anconetani vorrebbero vedere investiti per le asfaltature in maniera seria,
responsabile e professionale; ovvero l’esatto contrario di come è stato fatto fino ad ora”. ​​​

Asfalti: via Piave si farà, Viale e piazza Cavour lavori sotto accusa

Nuovi asfalti, addio alle buche in 22 strade

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X