facebook rss

Bullismo e cyberbullismo:
i poliziotti salgono in cattedra

JESI - Il vice questore Michele Morra, vertice del Commissariato di Jesi, con il collega Virgilio Russo, capo della Squadra Mobile di Ancona, iniziano domani un dialogo a cuore aperto con gli studenti delle scuole medie per metterli in guardia dai pericoli della Rete. Il progetto studiato in collaborazione con l'associazione "Agende Rosse"
mercoledì 1 marzo 2017 - Ore 16:36
Print Friendly, PDF & Email

Centro operativo della polizia postale di Ancona (foto d’archivio)

I poliziotti di Jesi salgono in cattedra per confrontarsi con gli studenti sui temi della legalità, bullismo e cyberbullismo. L’ iniziativa di educazione alla legalità è stata varata in collaborazione tra la Polizia di Stato, il Provveditorato agli Studi attraverso i presidi dei plessi scolastici e l’ associazione “Agende Rosse” di Ancona e provincia, associazione che si ispira agli ideali di Paolo Borsellino ucciso nel ’92 dalla mafia.

I primi due incontri sono previsti per domani, 2 marzo, alle Medie “Leopardi” (dalle 9.30-11 e dalle 11-12.30) e coinvolgeranno circa 100 alunni. Il prossimo 9 marzo, con stessi orari, altri 100 alunni  alle Medie “Savoia di Jesi interagiranno con il vice questore Michele Morra, vertice del Commissariato di Jesi e con il collega Virgilio Russo, capo della Squadra Mobile di Ancona. Gli ultimi due appuntamenti sono attesi il 16 marzo alle medie di Moie e poi di Castelplanio; il 30 marzo infine in quelle di S. Maria Nuova, con un unico incontro alle 11.

Saranno quindi 350 gli alunni  coinvolti nel progetto di educazione alla legalità, di contrasto al bullismo, di uso consapevole di internet. Alle lezioni parteciperà anche l’avvocato Antonelli, presidente della associazione “Agende Rosse” per Ancona e provincia, con sede a Jesi. Saranno, inoltre, proiettati anche brevi filmati a carattere educativo e sarà sollecitata l’ interazione con gli alunni, specie sul fenomeno del bullismo foriero di comportamenti negativi censurati anche penalmente, e che riguarda in particolare la fascia di età medie-superiori.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X