facebook rss

Investito da auto pirata,
il conducente va alla polizia:
“Mi ero fermato”

ANCONA - Si è presentato in questura l'uomo a bordo della Fiat Panda rossa che, l'8 marzo, aveva travolto un 14enne a Vallemiano
venerdì 10 marzo 2017 - Ore 20:23
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Si è presentato alla polizia, ieri mattina, il conducente dell’auto pirata che l’8 marzo ha investito un 14enne, a Vallemiano, ad Ancona (leggi l’articolo). «Mi ero fermato – ha riferito agli agenti, in questura – e il ragazzo mi ha detto che era tutto a posto per questo sono ripartito». Una versione dei fatti ancora tutta da confermare e al vaglio della polizia stradale di Senigallia che era intervenuta sul posto, la sera dell’incidente. Dai primi riscontri il 14enne era finito a terra e l’auto, una Fiat Panda di colore rosso, aveva proseguito come se nulla fosse. Ora le versione dell’uomo, un 60enne anconetano, metterebbe in discussione i fatti. Le sue dichiarazioni sono al vaglio della polizia che prosegue gli accertamenti. Al momento non ci sono denunce per omissione di soccorso. L’uomo si è presentato in questura dopo aver appreso dalla stampa che si parlava di un’auto pirata.

(Mar. Ve.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X