facebook rss

“Attacchi di pane”
al teatro Goldoni di Corinaldo

DANZA - Lo spettacolo di E.sperimenti Dance Company per la coreografia di Federica Galimberti, porta in scena il tema dell'uomo in società. Il pane protagonista, come risposta "semplice" alla costante ricerca da parte dell'umanità di qualcosa che colmi i suoi vuoti, le aspirazioni, le paure
lunedì 13 Marzo 2017 - Ore 16:21
Print Friendly, PDF & Email

Una scena dello spettacolo di danza “Attacchi di pane”

 

Si intitola “Attacchi di pane” ed è in occasione del V Centenario dell’Assedio di Corinaldo lo spettacolo di E.Sperimenti Dance Company che va in scena sabato 18 marzo al Teatro Goldoni di Corinaldo, penultimo appuntamento del cartellone proposto da Comune e Amat  con il contributo di Mibact e Regione Marche. La performance porta in scena con ironia il tema antico dell’uomo in società. Il pane, protagonista metaforico dello spettacolo, è la risposta “semplice” a quel qualcosa che l’individuo cerca per colmare i suoi vuoti, le aspirazioni e le paure quotidiane. L’uomo ha fame di qualcosa che da solo non può ottenere. Ma la felicità è nelle cose semplici, proprio come il pane, che diventa così un simbolo di felicità da dividere con il pubblico.
L’approccio a queste tematiche è affrontato con ironia e disincanto. Federica Galimberti si muove con agilità nella scomposizione ritmica dell’hip-hop con uno stile graffiante, mai ripetitivo dal sapore urban, che ‘arriva’ e coinvolge, un lavoro interpretato con leggerezza e semplicità ma anche con forza drammaturgica e fedeltà ritmica che caricano verso l’esplosione finale di emozioni e di ‘attacchi di pane’, appunto. La coreografa, con il suo linguaggio leggero e innovativo, consolida quell’idea che il singolo tenda a scomparire nel gruppo e che il suo annullamento sia funzionale nel rappresentare il concetto di società.
In scena i danzatori Filippo Braco, Francesco Di Luzio, Eleonora Lippi, Silvia Pinna, Martina Ragni, Daniele Toti. Le coreografie – su musiche di autori vari ed elaborazioni elettroniche – così come i costumi sono di Federica Galimberti, assistita da Filippo Braco e Daniele Toti. Le luci sono di Marco Giamminonni.
Biglietti: botteghino del Teatro Goldoni tel. 338/6230078, aperto il giorno di spettacolo dalle 20 (18 euro per il primo settore, 15 euro per il secondo), con prenotazione obbligatoria tre giorni prima della data di spettacolo. Biglietti anche al punto Amat/VivaTicket presso Casa Musicale Ancona (ex Bucchi, corso Stamira 68 tel. 071/202588), sul sito vivaticket.it e al Call center dello spettacolo delle Marche 071/2133600.

Inizio spettacoli ore 21.15.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X