facebook rss

Un etto e mezzo di hashish a casa,
arrestati un 19enne
e un 26enne anconetani

ANCONA – Il più giovane ha patteggiato ad un anno e 4 mesi, oltre una multa di 14 mila euro, pena sospesa. Per l’altro, prima udienza a maggio. La loro piazza di spaccio alle Palombare
martedì 4 Aprile 2017 - Ore 13:54
Print Friendly, PDF & Email

 

Presi dagli agenti della squadra mobile con oltre un etto e mezzo di hashish in camera, sono stati arrestati per spaccio due ragazzi di Ancona. A.T. di 19 anni e M.M di 26 anni, entrambi gli arresti sono stati convalidati stamattina dal pm Serena Bizzarri viste le prove schiaccianti. A.T. è stato condannato per direttissima ad un anno e 4 mesi di reclusione, più una multa di 14mila euro. Pena sospesa. M.M. ha chiesto i termini per la difesa, udienza prevista per i primi di maggio. L’attività di appostamento e pedinamento da parte degli investigatori è culminata nella tarda mattinata di ieri, quando A.T. e M.M., a bordo dell’auto del 26enne, insieme ad altri due giovani, sono stati seguiti fino a casa del più giovane. Dopo pochi minuti gli agenti della narcotici, appostati nei pressi, vedevano scendere da casa A.T. e risalire a bordo dell’auto dove lo stavano attendendo gli altri tre giovani. Gli agenti in borghese hanno atteso qualche minuto, prima di fermarli nella zona di Cagnoni alle Palombare e perquisirli, trovando i primi 10 grammi di hashish in un ovulo. Da qui, la perquisizione si è allargata all’abitazione del 19enne, dove dentro un cassetto del comodino e sopra la mensola dell’armadio nelle adiacenze del letto, sono stati trovati 5 involucri di cellophane per più di un etto e mezzo di hashish, oltre a quattro dosi di marijuana, un bilancino di precisione e forbici con la lama ancora sporchi per il confezionamento della droga.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X