facebook rss

Canonici chiuso, Vigorelli (Blu Nautilus):
“Un colpo al cuore”

ANCONA - Il direttore della società che gestisce la Fiera di San Ciriaco rammaricato per la chiusura della storica libreria del centro. "L'economia si muove, ma a scapito della memoria"
venerdì 21 Aprile 2017 - Ore 18:00
Print Friendly, PDF & Email

Remo Vigorelli, direttore Blu Nautilus

 

di Agnese Carnevali

Sempre più grandi marchi e addio ai negozi storici. «Significa che Ancona sta diventando una piazza appetibile commercialmente, ma anche che sta perdendo la sua identità». A parlare è Remo Vigorelli, direttore di Blu Nautilus, la società romagnala che organizza eventi, tra i quali, da diciotto anni, la Fiera di San Ciriaco. «Torno sempre in città a ridosso dell’inaugurazione della fiera di maggio ed è stato un colpo al cuore per un nostalgico della cartoleria d’antan come me vedere andare via Canonici» spiega Vigorelli durante la presentazione dell’evento fieristico che si terrà ad Ancona dal 1 al 4 maggio (leggi l’articolo). «Ne approfittavo sempre – riprende – per comprare già i regali di Natale e pensieri per la mia famiglia. Un pezzo di storia che se ne va per fare posto ai brand della multinazionali. Certo questo significa – prosegue – che l’economia si muove, ma a scapito dell’identità della città. Sono tornato pochi giorni fa da Barcellona e venendo ad Ancona ho pensato che trovavo lungo corso Garibaldi gli stessi marchi della città spagnola. Questo fa di Ancona una città dello stesso livello di Barcellona, ma più anonima di un tempo». Da questa riflessione un commento sulle proposte della fiera. «Ho fatto questo ragionamento – continua ancora – anche per rispondere ad una delle obiezioni che spesso ci viene fatta, che le bancarelle sono tutte uguali. Dico invece, grazie all’esperienza che abbiamo su diversi territori, che le fiere marchigiane hanno sempre qualcosa in più, di più originale rispetto alle altre e credo che quello che facciamo possa aiutare a quel recupero dell’identità che Ancona sta tentando di fare. Non a cso abbiamo aderito alla proposta del Comune di inserire l’immagine del duomo di San Ciriaco nei manifesti. La festa del patrono – conclude – non è come si potrebbe pensare legata solo all’aspetto religioso, ma rappresenta la tradizione di una comunità».

Il manifesto dell’edizione 2017 della Fiera di San Ciriaco

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X