facebook rss

Guardia di finanza in lutto,
appuntato 43enne
stroncato da un malore

PORTO SANT'ELPIDIO - Emanuele Cellini, 43 anni, istruttore di tiro e appuntato della guardia di finanza di Ancona è stato trovato privo di vita nel suo letto dalla moglie. I vertici locali delle fiamme gialle hanno reso omaggio ai familiari. Cordoglio anche dai carabinieri.
mercoledì 26 Aprile 2017 - Ore 16:16
Print Friendly, PDF & Email

Una drammatica notizia che ha scosso, nella tarda mattinata di oggi, l’interno territorio Fermano e non solo. Emanuele Cellini, 43 anni, istruttore di tiro e appuntato della guardia di finanza di Ancona è stato trovato privo di vita nel suo letto di casa. A fare la tragica scoperta è stata  sua moglie. Il giovane finanziere è morto per cause naturali.  Una prima ricostruzione parla di arresto cardiaco.  Emanuele Cellini risiedeva a Porto Sant’Elpidio pur prestando servizio ad Ancona. Tempestivo l’intervento dei soccorsi dopo la tragica scoperta. Sul posto i sanitari del’auto medica del 118 di Sant’Elpidio a Mare e i volontari della Croce Verde di Porto Sant’Elpidio. Purtroppo ogni tentativo di rianimare l’uomo si è rivelato inutile nonostante sia stato tentato tutto il possibile.

Messaggi di cordoglio stanno arrivano da tutta la regione e da territorio Fermano. Emanuele era molto conosciuto e stimato tra i suoi colleghi e non solo. Una famiglia impegnata nel servizio alla comunità e nella lotta per la legalità con il fratello di Emanuele carabiniere a Sant’Elpidio a Mare e il padre, deceduto recentemente, anche lui carabiniere.

I vertici locali della guardia di finanza si sono subito recati nell’abitazione del giovane finanziere per rendergli omaggio e portare la vicinanza delle fiamme gialle ai familiari. Cordoglio che arriva anche dall’arma dei carabinieri.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X