facebook rss

Una nuova guida
sul Conero ed i suoi sentieri

CAMERANO - L'autore, Francesco Burattini, la presenterà al pubblico il prossimo 6 maggio. "Il progetto rientra nella manifestazione 'Mobilità Dolce'" spiega l'assessore Costantino Renato
mercoledì 26 Aprile 2017 - Ore 13:16
Print Friendly, PDF & Email

Una veduta panoramica di Camerano

“Conero i sentieri del lavoro” è la nuova guida a firma di Francesco Burattini che descrive i sentieri e le vicende note e meno note che ne hanno segnato la storia e il tempo di questa montagna verde che si affaccia sul mare. Ai capitoli su geologia, flora, fauna, storia, arte e toponomastica, seguono informazioni dettagliate sui centri abitati del Parco, sulla cucina e sul vino Rosso Conero, sugli avvenimenti di rilievo conosciuti e documentati chiudendo con alcuni segreti che aprono la curiosità di tutti coloro che desiderano avere una visione più ricca e dettagliata di tutto il Parco.

L’appuntamento con l’autore a Camerano è per sabato 6 maggio: alle 17,15 presso la Galleria dell’Associazione “Le Muse” nei locali di Piazza Roma n. 19 inaugurerà della mostra fotografica “Francesco Burattini – Alpinismo, esplorazioni, libri, carte e articoli: quarant’anni di montagna vissuta e documentata”; alle 18 nella sede della Pro Loco Piazza Roma, 26 (entrata lato Teatro Maratti) sarà presentato il libro “Conero i sentieri del lavoro”.

Francesco Burattini è nato a Camerano nel 1952 ed è cresciuto sul Conero, monte che ha iniziato a frequentare all’età di 11 anni con il nonno Ferdinando, cavatore di pietra e agricoltore. Istruttore Nazionale di Alpinismo dal 1986 ha al suo attivo più di mille ascensioni tra Alpi ed Appennini. Attualmente è Presidente della Scuola di Alpinismo ed Arrampicata Libera “La Fenice” per le sezioni CAI di Ancona, Jesi, Pesaro e Fabriano. Ha scritto numerose guide e due volumi sulla storia dell’alpinismo nelle Marche e nel Gran Sasso d’Italia. Il suo libro di maggior successo è la “Guida al Parco del Conero” (1985).

“L’incontro – spiega l’assessore Costantino Renato – rientra nell’edizione 2017 della manifestazione ‘Mobilità Dolce’ che in generale vuole essere momento di gioia e di aggregazione, evidenziare tradizioni ed eccellenze del territorio, nonché sede di confronto su temi cari all’ambiente: mobilità sostenibile, turismo “verde”, agricoltura di qualità e, più in generale, economia Green. Come per le precedenti due edizioni teatro dell’evento sarà Camerano, Città Sotterranea e del Rosso Conero, che ospita tutte le iniziative in calendario, indirizzate a grandi e bambini. Con questa grande vetrina della sostenibilità si evidenzia l’importanza ai fini ambientali, economici e turistici, dell’Area Protetta del Conero e dei Parchi delle Marche”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X