facebook rss

Count down Fiera,
si parte un giorno prima
con la Festa del cibo

ANCONA - Il tradizionale appuntamento per la festa del patrono si apre domenica 30 aprile in anticipo a piazza Pertini, regno del food e della musica dal vivo. Poi abbigliamento, artigianato, tipicità, campionaria e tutte le novità lungo il percorso da mare a mare, dal viale della Vittoria a piazza della Repubblica
sabato 29 Aprile 2017 - Ore 11:58
Print Friendly, PDF & Email

L’edizione 2016 della Fiera di San Ciriaco (foto d’archivio di Giusy Marinelli)

 

di Agnese Carnevali

Inizia il conto alla rovescia per la Fiera di San Ciriaco, che quest’anno apre i battenti con un giorno di anticipo. Ma solo per gli stand del food, tutti disposti in piazza Pertini. Si parte dunque domenica prossima (30 aprile) alle 18, con il via alle attività culinarie, che accompagneranno all’inaugurazione vera e propria della fiera che si svolgerà come ogni anno dal 1 al 4 maggio, ogni giorno dalle 8.30 alle 24. Confermato anche per il 2017 il percorso da mare a mare, dal viale della Vittoria a piazza della Repubblica, attraversando largo XXIV maggio davanti a Palazzo del Popolo, poi corso Garibaldi, per scendere giù fino al teatro delle Muse. Non verrà utilizzata piazza IV novembre, interessata dal cantiere per la ristrutturazione dell’ascensore. Libera da occupazioni commerciali anche la rinnovata piazza Cavour, che diventerà lo scenario di diversi eventi collaterali che accompagneranno la quattro giorni più attesa dell’anno, nonché dell’immancabile Tombola organizzata dalla Croce Gialla.

LE BANCARELLE: I NUMERI, LE TIPOLOGIE E DOVE TROVARLE

Diminuiti rispetto all’anno precedente i banchi, circa 30 in meno, saranno complessivamente 460 (leggi l’articolo). Meno numerose, ma più ricercate, scelte in base alla loro particolarità ed originalità, come sottolineato da Remo Vigorelli, dal direttore della Blu Nautilus, la società che organizza la manifestazione da 18 anni. Le bancarelle saranno divise per zone merceologiche, con il settore predominante degli ambulanti. Questi ultimi saranno 343 (352 nel 2016), distribuiti soprattutto in viale della Vittoria, sui due lati e nel passaggio centrale, da via Giannelli al Passetto. Saranno anche in largo XXIV maggio e nel primo tratto di corso Garibaldi. In questa parte di percorso saranno posizionati anche 20 banchi di gastronomia, ricchi di offerte appetitose per brevi spuntini o veri pic nic in fiera, distribuiti in punti strategici per offrire un migliore sevizio al pubblico: piazza Diaz, alcuni punti del viale ed in largo XXIV maggio.

Delizie per il palato anche al centro del viale, tra via Rismondo e via Bianchi, con i 31 (28 nel 2016) stand dei Sapori Tipici e dei cibi di strada. Ad essere presenti non solo espositori marchigiani a promuovere i prodotti del territorio, ma anche commercianti provenienti da altre dieci regionai: Alto Adige, Veneto, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Puglie, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Ma il cibo sarà protagonista soprattutto in piazza Pertini, con i menù dei 12 punti ristoro e l’intrattenimento.

La Fiera sarà anche una grande occasione per promuovere le attività economiche del territorio e non solo. La Campionaria viene riproposta, quest’anno in forma ridotta, nel secondo tratto di corso Garibaldi, tra via Castelfidardo e piazza Roma. Ventitré gli stand promozionali (20 nel 2016) che rappresentano in modo significativo il mondo delle aziende, soprattutto nell’attuale situazione di crisi. Espongono articoli, attrezzature, e servizi per la persona, la famiglia ed il tempo libero, ma anche per il lavoro e le imprese. Completano la parte espositiva della Fiera 4 autosaloni, disposti all’ingresso di piazza Cavour, dove una volta c’era il capolinea dei bus.

Ancora il Mercatino degli Artigiani con 48 espositori (erano 70 lo scorso anno), 40 in corso Garibaldi, da piazza Roma verso piazza della Repubblica, e 8 all’ingresso di piazza Cavour, tra gli stand dei librai.

LA FESTA DEL CIBO IN PIAZZA PERTINI

Sarà l’evento inaugurale dell’edizione 2017 della Fiera di San Ciriaco, con l’apertura dei punti di ristoro alle 18 di domenica 30 aprile e poi il concerto del gruppo The Silver Combo Trio, alle 19, che proporrà un repertorio di brani di rock’n’roll anni ’50. Niente palco per l’esibizioni, quest’anno. Una scelta precisa dell’organizzazione per creare un connubio perfetto tra il momento conviviale del pranzo e/o della cena e gli spettacoli che si avvicenderanno sulla piazza per tutta la durata della Fiera.

Saranno 12 gli stand gastronomici, provenienti da diverse regioni d’Italia e d’Europa, protagonisti della Festa del Cibo, e che da lunedì 1 maggio saranno aperti dalle 12 alle 24. Nel menù non mancheranno arrosticini abruzzesi e bombette pugliesi, carne argentina e toscana, ma ma ci saranno anche pesce e porchetta. Insomma, ce n’è per tutti i gusti, culinari, ma anche musicali. Non solo rock’a’billy, ma anche blues, country e folk e musica brasiliana. E ancora spettacoli di artisti di strada e di danza.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X