facebook rss

Rag’n’Bone Man e The Lumineers
Notti al museo, musica e teatro
Ecco l’estate di Ancona

EVENTI - Uno stuolo di iniziative che copriranno tutta la città dal centro alle periferie fino alle frazioni. La Mole il centro della cultura con i suoi festival. Marasca: "Tanta roba"
venerdì 9 Giugno 2017 - Ore 17:51
Print Friendly, PDF & Email

Il porto di Ancona in versione notturna (foto d’archivio)

di Agnese Carnevali

La Mole centro culturale con i suoi festival, i musei luoghi in cui vivere esperienze insolite e sempre nuove, le piazze, non solo quelle del centro, ma di tutta la città, teatri a cielo aperto. E ancora i parchi urbani e la location sempre più frequentata del Porto Antico. È la mappa dell’estate anconetana. Un lungo carnet di eventi che si è già aperto, ma che vedrà subito uno dei suoi titoli di punta. Il 19 giugno, con l’ospite internazionale che sta richiamando persone da tutta Italia, Rag’n’Bone Man, all’interno della rassegna Spilla, alla Mole, che poi raddoppierà con i The Lumineers l’11 luglio (leggi l’articolo). Ma sarà solo uno dei grandi nomi che punteggeranno questa stagione che il Comune ha cercato di riassumere in una ventina di pagine di programma.

Una sorta di anticipazione della vivacità di proposte che caratterizzerà quest’estate è andata in scena all’alba di questa mattina (9 giugno) al Porto Antico, con la performance artistica di Giovanni Gaggia, che ha raccolto immagini per il suo prossimo video. Partiti per non fermarsi fino alla chiusura di settembre, dettata come ogni anno dal festival Adriatico Mediterraneo, del quale non è ancora svelato il cartellone.

Per il resto tutto è definito. Il sipario sul Lazzabaretto si aprirà domani sera 10 giugno con il party curato dal Decibel club che inaugurerà l’estate Arci alla Mole con il consueto cinema sotto le stelle, la musica di Sconcerti e non solo, appuntamenti legati alla letteratura ed alla poesia e l’anteprima della Notte Nera di Serra de’ Conti (leggi l’articolo). E sempre domani, la decima edizione di Mattatoio Open Day, con il nuovo spettacolo di Andrea Rivera “Ho risorto”, in collaborazione con Marche Teatro (leggi l’articolo). Marche Teatro protagonista anche con Inteatro Festival (24 giugno-2 luglio) sul quale si aprirà il sipario il 24 giugno alle Muse con il Focus India, un intero giorno dedicato alla danza indiana tra tradizione e contemporaneità (leggi l’articolo) e lo spettacolo, anteprima mondiale “Azioni” di Yan Duyuendak al mercato del Piano il 27 giugno alle 21 (leggi l’articolo).

La Mole scenario simbolo dell’estate, dunque, con i suoi festival (Spilla, Sconcerti, Ancona Jazz, Acusmatiq) ed anche come «amplificatore di quello che avviene sul territorio della provincia, non a caso l’assaggio di Notte Nera – afferma l’assessore alla Cultura, Paolo Marasca -, ma non sarà la sola protagonista. Abbiamo posto attenzione ad altri luoghi simbolo della città. Insomma, “tanta roba” per questa estate».

In primis i musei. La Pinacoteca civica che, ad un anno dalla sua riapertura, oltre a proporre il suo allestimento permanente, ospiterà la mostra “Da Tiziano a Tiziano” (inaugurazione 22 giugno), allestita da Stefano Zuffi, con i due dipinti che segnano l’inizio e la fine della produzione del maestro del Rinascimento ed una serie di iniziative tra le quali la gettonatissima “Cena con delitto” (29 luglio e 19 agosto) e le “Notti al museo” (7 luglio, 4 agosto e 29 settembre). Oltre alla galleria civica si trasformeranno in location per performance artistiche anche il museo archeologico delle Marche con i concerti in terrazza degli Amici della Musica, il museo Omero con la XVI edizione di Sensi d’estate (19 luglio – 23 agosto) e il museo della città. «Le istituzioni culturali saranno attive tutta l’estate e grazie a questi luoghi rigenerati si animerà tutta la città».

La mappa prosegue con piazza del Papa dove, dopo un lungo lavoro di concerto con i residenti e gli operatori si terranno una serie di concerti, in particolare jazz e musica classica. «Il rock non ci sarà – sottolinea Marasca -, questo anche per dare coerenza alla proposta. Abbiamo cercato di cadenzare gli appuntamenti in maniera tale da creare una certa abitudine». Si parte martedì 27 giugno.

Ma nessuna piazza della città sarà dimenticata. A sottolinearlo è l’assessore alla Partecipazione democratica, Stefano Foresi. «L’attenzione non è rivolta solo al centro, che pure sarà il fulcro degli eventi culturali, ma saremo in tutti i quartieri e nelle frazioni con iniziative che sono cresciute di anno in anno. La nostra è una volontà precisare per dimostrare il nostro interesse a tutta Ancona e a quel pubblico che ha sempre affollato con affetto anche le platee delle periferie e delle frazioni». Il primo quartiere ad essere toccato sarà Torrette, il 28 giugno alle 21 con la sua banda musicale e le esibizioni di danza alla piazzetta del Centro civico. E poi la Notte Blu a Palombina l’8 luglio. Le serate al parco Belvedere di Posatora (dove la stagione sarà aperta da metà giugno a metà settembre) il 2, il 21 ed il 26 luglio) quelle in piazza Salvo d’Acquisto (dal26 al 29 luglio) e piazza Troisi a Brecce Bianche ed il “Teatro per tutti un po’ dappertutto” che viaggerà dall’1 luglio al 6 agosto, anche nelle frazioni da Montesicuro all’Aspio, da Sappanico a Gallignano. Ma anche piazza San Francesco, sede della festa Sanpietrola, piazza Roma e via del Traffico che inaugura la stagione il 15 giugno con Django trio.

Non mancheranno le iniziative al Porto Antico. Dopo il debutto di stamattina, appuntamento con l’Ancona Street food festival dal 16 al 18 giugno. E a Marina Dorica, primo appuntamento sabato 10 con Teatro cantando.

La baia di Portonovo entra nel cartellone a luglio con il via al festival La Punta della Lingua, alla chiesa di Santa Maria alle 18 con Mircea Cartarescu (leggi l’articolo).

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X