facebook rss

Cocaina sotto al berretto,
arrestato spacciatore

ANCONA - Viaggiava su una Fiat Punto insieme ad un altro uomo. Era già noto alle forze dell'ordine per furti ed estersioni
sabato 10 Giugno 2017 - Ore 12:18
Print Friendly, PDF & Email

Intervento della squadra volante di Ancona

 

Cocaina nascosta sotto al berretto e nel portafoglio, arrestato 29enne italiano residente in provincia di Ancona. Già noto alle forze dell’ordine per reati contro la persona, furto ed estorsione, negli ultimi mesi M. P. aveva “cambiato attività”, intraprendendo la carriera di “spacciatore” di cocaina.

L’arresto all’alba di questa mattina (10 giugno), durante il controllo del territorio, a Collemarino. Ad insospettire una pattuglia della squadra volante, diretta dal vice questore aggiunto Cinzia Nicoli, intorno alle 04.20, un’utilitaria che entrata in un parcheggio di un locale pubblico, alla vista della polizia ferma per un posto di controllo, non esitava ad invertire la marcia e attraversare pericolosamente la via Flaminia nonostante la linea continua che impediva tale manovra.

Il vice questore aggiunto Cinzia Nicolini che ha coordinato l’operazione

Gli agenti saliti a bordo della “Pantera” hanno tallonato la Fiat Punto, costretta a fermarsi in prossimità di piazza Rosselli, alla vista di un’altra volante che le si è parata davanti. A bordo dell’auto viaggiavano due persone, cittadini italiani, di 35 e 29 anni. Sul sedile lato passeggero M.P., classe 1988, residente in provincia che con un cappellino da baseball calato sul volto fingeva di dormire e di non essersi accorto di quanto stava accadendo. Scesi dall’abitacolo, gli uomini della polizia hano trovato addosso al 29enne due ritagli di splastica contenenti uno cocaina e l’altro un pezzo scuro di hashish nel comparto portabanconote del portafoglio e tre palline trasparenti contenenti altra polvere bianca nelle pieghe interne del berretto. Addosso all’autista veniva ritrovata una dose di cocaina confezionata in una sfera uguale a quelle rinvenute addosso al 29enne. Incalzato, il 35enne ha ammesso di aver acquistato la droga proprio dal giovane che stava riaccompagnando a casa, conosciuto la sera durante una festa in spiaggia.  Segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti, al 35enne è stata ritirata la patente. Arrestato per possesso di sostanza stupefacente ai fini di spaccio il 29enne a casa del quale gli agenti hanno scoperto anche, all’interno dei cassetti di un mobile della camera da letto, dischetti in cellophane e palline di plastica pronti per il confezionamento delle singole dosi di cocaina e un bilancino di precisione.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X