facebook rss

Il fotografo Alessandro Scattolini
racconta ‘Le piume del Baikal’

CASTELFIDARDO - Il giovane fidardense, Premio “Arturo Ghergo” 2016, illustrerà, giovedì prossimo al Monumento, le immagini di un luogo remoto come il lago della Siberia, nell'ambito della rassegna 'Abitiamo il mondo'
sabato 10 giugno 2017 - Ore 20:13
Print Friendly, PDF & Email

Prosegue con un nuovo appuntamento la rassegna “Abitiamo il mondo” curata dall’associazione culturale “Abitiamo il bene comune” di Castelfidardo. Il prossimo incontro è previsto per giovedì 15 giugno alle 21.15 al Chiosco del Monumento.  “Approfittando di queste belle serate estive di giugno la suggestiva ambientazione del Monumento è la cornice scelta per esplorare un linguaggio, quello della fotografia, con cui non ci si era ancora confrontati nel corso della rassegna. – spiega Cristina Giacomucci, presidente dell’associazione culturale – Ospite della serata sarà infatti Alessandro Scattolini, giovane fotografo fidardense, formatosi a Roma. Scattolini vanta già un curriculum di qualità tra pubblicazioni, progetti fotografici (realizzati sia in Italia che all’estero, ad esempio in Brasile e in Uganda) e mostre allestite nel territorio. Ultimo riconoscimento in ordine di tempo è stato il prestigioso Premio di fotografia “Arturo Ghergo”, ricevuto da Vittorio Sgarbi a Montefano lo scorso novembre”.

Al Monumento il giovane artista verrà a raccontare l’ultimo progetto che lo ha visto impegnato all’estero, ‘Le piume del Baikal’, un racconto per immagini di un luogo remoto come il lago Baikal, in Siberia meridionale. Immagini e parole per ampliare orizzonti, scoprire differenze, assaporare la nostra stessa umanità in un remoto villaggio siberiano. Un’umanità osservata con lo sguardo attento di chi per mestiere e per passione scruta senza pregiudizi ciò che lo circonda.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X