facebook rss

In stazione senza bagaglio e biglietto
Arrestato clandestino

ANCONA - Ad identificare il 42enne albanese, la polizia ferroviaria durante i consueti controlli al territorio. L'uomo era già stato espluso dall'Italia dove ha tentato di rientrare più volte sempre irregolarmente
sabato 10 giugno 2017 - Ore 13:37
Print Friendly, PDF & Email

La polizia ferroviaria (foto di archivio)

 

Era all’interno dell’atrio della stazione ferroviaria di Ancona centrale, intorno alle 2 di questa mattina (10 giugno) quando gli agenti della polfer lo hanno fermato ed identificato. Non aveva con sé né bagagli né biglietti per alcuna destinazione K.L., queste le iniziali del suo nome, albanese di 42 anni, che non ha saputo fornire agli agenti valide spiegazioni riguardo alla sua presenza in stazione in piena notte. I poliziotti hanno deciso così di approfondire il controllo in banca dati, scoprendo che lo straniero si trovava in maniera irregolare sul territorio italiano. Ora è ai domiciliari, dopo il processo celebrato con rito direttissimo, in attesa della successiva udienza.

Già lo scorso marzo il 42enne cittadino albanese era stato coattivamente accompagnato alla frontiera ed espulso in esecuzione del relativo decreto del prefetto di Pavia. Successivamente, dopo circa un mese, aveva tentato di rientrare clandestinamente in Italia dalla frontiera di Bari ma, scoperto, era stato respinto dalla polizia di frontiera del capoluogo pugliese. Il successivo tentativo quello andato a segno fino al controllo della polfer di Ancona che ha scoperto l’irregolare nella stazione e che sta ora svolgendo le indagini per risalire a quando e da dove K.L. è riuscito ad entrare nuovamente in Italia.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X