facebook rss

Un magnete sul contatore
per rubare elettricità
Denunciato imprenditore

OSTRA - Lo stratagemma ha fatto "risparmiare" al titolare di un opificio di abbigliamento 12 mila euro di bollette in due anni e mezzo
sabato 10 Giugno 2017 - Ore 18:08
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Un potente magnete installato sul contatore dell’energia elettrica. Così un imprenditore cinese di 56 anni titolare di un opificio di confezioni-abbigliamento ad Ostra dal 2015 ha utilizzato energia elettrica senza pagarla. Un conto da 12 mila euro in due anni e mezzo che l’uomo non ha mai saldato. A scoprire lo stratagemma, i carabinieri della compagnia di Senigallia che hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato l’imprenditore e messo sotto sequestro magnete e contatore, lasciando l’impresa senza luce.

Il marchingegno era stato posizionato nel 2015 sul contatore dell’elettricità e consentiva di quantificare consumi del 90% inferiori a quelli reali, così l’imprenditore si è impossessato per anni abusivamente di energia elettrica.  A fronte di consumi bimestrali pari a 1000 euro, l’uomo riusciva a ricevere bollette che non superavano i 180 euro. I tecnici dell’Enel hanno quantificato il furto di corrente nell’arco di 2 anni e mezzo in 12 mila euro circa.

Stamattina (10 giugno) i militari del nucleo radiomobile, con l’ausilio di personale tecnico dell’Enel, hanno eseguito un’ispezione all’interno dell’opificio di Ostra che produce abbigliamento ed accessori per conto terzi rinvenendo il grande magnete. Smontato insieme al contatore, gli strumenti sono stati posti sotto sequestro, lasciando l’attività gestita dal 56enne senza luce. L’imprenditore cinese è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ancona per furto aggravato.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X