facebook rss

Rapina e ferisce il negoziante
con una lama: arrestata 51enne

ANCONA – La scena surreale ieri sera in piazza Ugo Bassi. La donna prima ha scagliato delle frutta al commesso, poi lo ha ferito al braccio. Gli agenti della volante l’hanno trovata ancora dentro al negozio che stava vessando il titolare
giovedì 22 Giugno 2017 - Ore 14:21
Print Friendly, PDF & Email

Controlli della polizia in piazza Ugo Bassi, foto d’archivio

“Aiuto, è una rapina”. Ma la donna non si è accontentata di fuggire con l’incasso della giornata del negozio di alimentari nella zona di piazza Ugo Bassi. Prima si è scolata due birre, senza pagarle, poi ha iniziato a lanciare la frutta al titolare e infine ha estratto una lima in metallo lunga 15 centimetri, con cui ha ferito il negoziante. La chiamata della richiesta di aiuto è arrivata attorno alle 20 al 113, a chiedere il soccorso un cittadino del Bangladesh titolare del negozio, impaurito e preoccupato, riferendo di essere stato aggredito e minacciato da una donna che aveva cercato di rapinarlo dell’incasso della giornata. Quando gli agenti della squadra volante sono arrivati hanno trovato la donna, una 51enne originaria del centro America regolare in Italia, ancora dentro al negozio, per nulla intimorita dalle divise, mentre continuava a spaventare il negoziante. Il titolare perciò ha spiegato alla polizia per filo e per segno la sequenza di violenza assurda: la donna prima si è scolata due lattine di birra, bevendole davanti al locale senza pagare un cent. L’uomo perciò ha chiesto di essere pagato, ma in tutta risposta è stato colpito da un lancio di frutta dall’espositore di mele, pesche e albicocche. Come se non bastasse, a questo punto la donna ha preso il secchio delle pulizie pieno di acqua e lo ha rovesciato addosso al negoziante, rimasto attonito. Ma non è finita qui. Presa una bottiglia di vino, la donna ha cercato di colpire il bengalese e qui l’uomo ha reagito, riuscendo a disarmarla. Ma solo per poco. Perché la 51enne ha estratto dalla borsetta un oggetto appuntito, una lima in metallo di 15 centimetri, con cui ha raggiunto e ferito l’uomo al braccio, mentre si stava coprendo il volto dai fendenti. Solo allora il negoziante è fuggito dietro al bancone, chiamando la centrale operativa della polizia. Nonostante avesse visto che il commerciante che contattava la polizia, la rapinatrice ha continuato ad aggredire il negoziante, minacciandolo con la lama. L’arrivo degli agenti ha messo termine alla follia: la 51enne è stata arrestata per rapina aggravata dall’uso dell’arma e lesioni personali aggravate, quindi è stata condotta al carcere femminile di Villa Fastiggi a Pesaro.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X