facebook rss

Abusivi nelle case popolari di via Marchetti,
il sindaco: “Saranno sgomberati”

ANCONA – Il quartierino ex Iacp al centro di illegalità e occupazioni. Residenti esasperati. Mancinelli: “Abbiamo proceduto con le denunce. Serve un intervento di risanamento sociale”
venerdì 30 Giugno 2017 - Ore 20:22
Print Friendly, PDF & Email

Il cortile interno del quartierino residenziale di via Marchetti

“Serve un intervento di risanamento sociale”. Non solo riqualificazione dei palazzi fatiscenti, ma soprattutto “regole di convivenza condominiale civile per l’uso degli spazi comuni” e la lotta agli illeciti. A partire dallo sgombero degli occupanti abusivi degli alloggi popolari. Così il sindaco Valeria Mancinelli sullo stato del quartierino residenziale tra via Marchetti e via Pergolesi. Un comparto di 119 appartamenti, alcuni sono alloggi di emergenza sociale a disposizione del Comune per i casi più gravi di persone finite in mezzo alla strada senza una casa, altre abitazioni popolari, circa la metà del totale, negli anni sono state riscattate dagli inquilini, che ora ne sono i legittimi proprietari. Un mix di convivenza reso difficile soprattutto da alcuni nuclei familiari, che avrebbero fatto di via Marchetti la base per condotte illegali. Su tutte, l’abusivismo e il racket degli alloggi: le case pubbliche sarebbero gestite a pagamento da alcuni inquilini. Alcuni “boss” del quartierino decidono chi può occupare abusivamente, ovviamente dietro pagamento, secondo a quanto raccontano i residenti. Sarebbe questa la situazione di illegalità diffusa, sollevata con due interrogazioni in Consiglio comunale da parte dei consiglieri Daniele Berardinelli (Fi) e Daniela Diomedi (M5S) che chiedono di sapere con precisione quanti sono gli alloggi occupati, se esiste questo racket delle case popolari e cosa sarà fatto. I residenti sono esasperati, più volte hanno incontrato il sindaco e la giunta per esporre i loro problemi. A margine della presentazione del progetto di riqualificazione di Borgo Pio (leggi l’articolo) il sindaco Mancinelli ha risposto senza mezzi termini. “Serve un intervento di risanamento sociale, vanno fissate le regole di convivenza condominiale degli spazi comuni, che oggi non ci sono o non vengo rispettate. Poi ci sono i fenomeni illeciti. L’occupazione abusiva delle case va rimossa. I casi sono stati accertati dalla polizia municipale e sono state fatte le relative denunce. Procederemo con lo sgombero. Ma oltre allo sgombero, daremo risposte ai residenti, da qui all’autunno, che ci chiedono manutenzioni degli immobili e dei percorsi pedonali interni” conclude Valeria Mancinelli, assicurando che nei prossimi giorni saranno date informazioni più dettagliate sugli interventi dedicati a via Marchetti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X