facebook rss

Nave portacontainer in avaria nella notte

ANCONA – Il cargo in uscita dal porto ha avuto problemi al motore, è stato disposto l'ancoraggio di emergenza in rada dalla Capitaneria di porto per verificare il guasto
mercoledì 12 luglio 2017 - Ore 10:32
Print Friendly, PDF & Email

La nave portacontainer Reecon Whale costretta all’ancoraggio di emergenza

Nave portacontainer in avaria nella notte, la ripartenza dal porto di Ancona del cargo è stata rallentata da un imprevisto. Attorno alle 00.50 la Reecon Whale in uscita dallo scalo, dove era ormeggiata alla banchina 26 della nuova darsena, ha subito uno spegnimento del motore, rimanendo senza controllo. Al successivo avviamento del motore, la nave ha ripreso il controllo e la propulsione. Per approfondire il guasto, la Capitaneria di porto ha disposto l’ancoraggio di emergenza della portacontainer in rada, nelle acque appena fuori dal porto, allontanata così dalla diga foranea che delimita l’ingresso allo scalo, e qui è stata verificata l’efficienza dei motori. Dopo diversi test di avviamento, tutti andati a buon fine e senza altri problemi, la Capitaneria di porto ha dato il via libera per la ripartenza. La nave è diretta verso Bari, dove la Capitaneria di porto è già stata avvisata dell’episodio e il cargo sarà sottoposto a verifiche approfondite. Se la nave fosse stata diretta verso l’estero, i militari non avrebbero permesso la partenza da Ancona. La Capitaneria di porto sottolinea che l’intera operazione si è svolta sotto il controllo di un rimorchiatore pronto ad intervenire in caso di necessità e di un pilota del porto di Ancona, che si trovava ancora a bordo della nave quando si è verificata l’avaria ed è rimasto sul cargo durante tutto l’intervento fino alla ripartenza della nave. La portacontainer ha lasciato lo scalo attorno alle 2.10 di notte.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X