facebook rss

“Mi apra, la aiuto contro i ladri”
La 93enne non ci casca e la fa denunciare

ANCONA – La nonnina non ha abboccato alla truffa, piuttosto ha allertato la polizia che è riuscita a rintracciare una donna 48enne con precedenti penali e un taglierino in tasca che cercava con insistenza di entrare in casa
venerdì 14 luglio 2017 - Ore 18:09
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Tenta ripetutamente di farsi aprire la porta di casa, ma la 93enne non ci casca e chiama la polizia. E’ stato grazie all’allarme lanciato dall’anziana residente che gli agenti della squadra volante hanno rintracciato ieri sera nel quartiere Adriatico attorno alle 19.30 una donna italiana di 48 anni con precedenti penali per reati in materia di stupefacenti e furti, trovata con un taglierino nascosto nei pantaloni. La 48enne è stata denunciata per possesso di armi od oggetti atti ad offendere. Gli agenti hanno ringraziato la nonnina, che non si è fatta abbindolare dalle chiacchiere della donna. La 48enne infatti ha tentato più volte di entrare in casa, prima spiegando che le poteva dare consigli utili su come difendersi dai furti e dove nascondere gioielli e denaro. Non avendo successo, la donna ha continuato a chiedere di poter entrare nell’appartamento, almeno per scambiare alcune parole davanti ad un caffè, offrendosi di fare compagnia all’anziana. Di nuovo, la 93enne si è rifiutata di aprire l’ingresso e a questo punto ha chiamato il 113, fornendo indicazioni precise sulla donna. Grazie alla descrizione fatta dalla residente, gli agenti hanno rintracciato poco distante la 48enne e dalla perquisizione è spuntato il taglierino che avrebbe potuto servire come arma. Dalla questura è arrivato il plauso per la prontezza di spirito della nonnina.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X