facebook rss

Colto mentre ruba,
il ladro ragazzino prova
a commuove il negozio

ANCONA – Sorpreso a rubare un paio di jeans da un negozio del centro, inscena la storia strappalacrime per farla franca. I clienti mossi a compassione si offrono di comprargli i pantaloni, ma la polizia non ci casca: è stato denunciato
mercoledì 19 Luglio 2017 - Ore 14:17
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Sorpreso nel camerino di un negozio di abbigliamento del centro mentre cercava disperatamente di liberarsi della placca antitaccheggio di un paio di jeans, anche a morsi. Le ha provate tutte pur di farla franca, anche quella di inscenare tra lacrime e singulti la storia della sua infanzia. E c’era quasi riuscito, a dire il vero, perché qualcuno dei clienti del negozio, mosso a compassione, si è offerto di saldare al posto suo il conto. La polizia invece non c’è cascata: il 18enne di origine nigeriana, colto in flagranza di reato, è un ladro seriale. Il ragazzo aveva già una lunga serie di precedenti per furto, specializzato sin da adolescente nei colpi in negozio. Anche questo ultimo colpo andato a vuoto si è aggiunto al suo curriculum con una denuncia per tentato furto. Il 18enne era entrato in un negozio del centro poco prima della chiusura, ha afferrato un paio di jeans di marca, per infilarsi nel camerino. Qui ha iniziato ad armeggiare con l’antitaccheggio, cercando con colpi e morsi di liberarsi della placca. Impossibile sfuggire al controllo dell’addetto della vigilanza, che ha chiamato il 113. All’arrivo della polizia è iniziata la farsa: il 18enne ha iniziato a piangere al ricordo della sua infanzia, fino a far commuovere i clienti presenti. Una recita che non è bastata comunque per evitare di finire in questura.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X