facebook rss

Feste Medievali, sfila il corteggio
di cavalieri e dame in costume

OFFAGNA - Oggi pomeriggio uno dei momenti più suggestivi della rievocazione storica. Alle 19 sono in programma la cerimonia dell’offerta del cero al parroco per celebrare il Santo Patrono, la benedizione del Palio e il corteo con i 200 figuranti dei 4 rioni
domenica 23 Luglio 2017 - Ore 10:56
Print Friendly, PDF & Email

Gli sbandieratori delle Feste Medievali di Offagna

Entrano nel clou le Feste medievali di Offagna. Dopo aver ospitato per due serate la giostra dei cavalli, col Cavaliere Nero vinto da un terribile ed ironico giullare, piazza della Contesa diventerà teatro ora della sfida tra i quattro rioni del borgo. Si parte da quella verbale, stasera, domenica 23 luglio alle 22, con la tradizionale rappresentazione teatrale ricca di contenuti comici, satirici, storici e popolari per esprimere al pubblico i pregi e i difetti degli offagnesi. I rappresentanti di Croce, Sacramento, San Bernardino e Torrione si sfideranno cercando di catturare il favore del pubblico assiepato sulle tribune. Il rione che prevarrà nella Disfida Verbale si porterà a casa il “porco rostro”, la classica porchetta con la qualche potrà banchettare. Lo scorso anno a trionfare fu il rione San Bernardino.

IL CORTEGGIO CON 200 FIGURANTI IN COSTUME – Ma prima della Disfida Verbale il programma della domenica prevede alle 19 l’offerta del cero al parroco di Offagna per celebrare il Santo Patrono, la benedizione del Palio e il Corteggio storico. Quest’ultimo è uno dei momenti più sentiti delle Feste medievali, con oltre 200 figuranti dei quattro rioni del borgo, dunque quasi tutti offagnesi, che sfileranno in abiti d’epoca rappresentando nobili, dame e cavalieri di un tempo, accompagnati dal Gruppo Tamburi e gli Sbandieratori di Offagna. Il corteo, che si ispira ali Antichi Statuti di Offagna, è curato dal regista Gianni Nardoni.

GLI ALTRI SPETTACOLI – Già dalle 18 si potranno ammirare le prime esibizioni, con i falchi in volo in piazza del Maniero l’angolo della fantasia per i bambini nella scalinata del Torrione, con Armando Roscia che curerà lo spettacolo “La Spada nella Roccia” alle 18,30 e “Chichibio e la gru” alle 21,15. Dalle 20,30 apertura delle mostre, delle animazioni di strada con giocolieri, mangiafuoco e cantastorie e, al Parco della Rocca, i giochi d’abilità promossi dagli Infusio Vulgaris al parco della Rocca e il campo d’arme con tiro con l’arco del Clan catene ardenti. Entrambi i gruppi coinvolgeranno il pubblico gratuitamente, con gli Infusio Vulgaris che proporranno il loro infuso di vino rosso, spezie e miele. Alle 21 l’associazione corale Giovanni Ferretti di Ancona presenterà alla Rocca medievale lo spettacolo “L’amore ai tempi del Medioevo”. In piazza del Maniero interpretazioni musicali, di magia e fuoco dei Clerici Vagantes, mentre in piazza del Balestriere alle 21,30, alle 22,30 e 23,30 lo show di Tommaso Valentini “Agni Attam” con danza del fuoco, a seguire l’esibizione della Barbarian Pipe Band. In Largo Sacramento protagoniste alle 23 le “Fontane danzanti: coreografie di luce e acqua” che lasceranno tutti esterrefatti: rullo di tamburi, silenzio, boato assordante, uno show che propone un connubio innaturale tra acqua e fuoco a cura di Viorica. Infine in Largo del Comune l’esibizione di Errabundi Musici con il rumore delle armi, le danze intorno al fuoco e, ovviamente, la musica.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X