facebook rss

Enologia: il futuro dei rossi
secondo gli esperti

CAMERANO - Il Rosso Conero compie cinquant'anni: tempo di festa, ma anche di riflessione sulle prospettive di quest'eccellenza del territorio. Se ne discute in un convegno nazionale
venerdì 11 agosto 2017 - Ore 17:16
Print Friendly, PDF & Email

Il direttore dell’Istituto marchigiano di tutela vini, Alberto Mazzoni

 

Cinquant’anni di Rosso Conero. Momento di festa, ma anche di riflessione su questa eccellenza enologica marchigiana. Non a caso, accanto agli eventi per celebrare l’etichezza, l’Istituto marchigiano di tutela vini ha pensato anche ad un’occasione di confrontro tra esperti di settore, imprenditori ed istituzioni. Il 1 settembre, dalle 9.30, alla sala consiliare del Comune di Camerano, giornata dedicata al Rosso Conero durante il convegno: “Rosso come il vino: il futuro dei rossi italiani: dalla vigna ai mercati, dalla cantina alla tavola”. Ne discuteranno insieme Giuseppe Caviola, enologo e consulente, Riccardo Cotarella, enologo e presidente dell’associazione enologi, enotecnici italiani, Federico Curtaz, enologo ed agronomo, Ian D’Agata, senior editor Vinous, Giuseppe Liberatore, amministratore delegato Valoritalia, Denis Pantini, economista, responsabile Nomisma winemonitor. Ad intervenire anche il sindaco di Camerano, Annalisa Del Bello, Antonio Centocanti, presidente dell’Istituto marchigiano di tutela vini, Alberto Mazzoni, direttore dell’Istituto marchigiano di tutela vini. Coordina Giorgio Dell’Orefice, Sole 24 Ore e Radiocor Plus.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X