facebook rss

Il Premio Gentile alla memoria
per Michele Scarponi

FABRIANO - Appuntamento il prossimo 14 ottobre per la premiazione delle personalità che si sono contraddistinte nell'arte, nella ricerca e nella cultura. Menzione speciale per "l'Aquila di Filottrano", per i giovani tolentinati dell'associazione "Daje Marche" e premio "Carlo Bo" al saggista Geminello Alvi
domenica 1 Ottobre 2017 - Ore 13:26
Print Friendly, PDF & Email

L’adorazione dei Magi, forse la più famosa opera di Gentile da Fabriano

Michele Scarponi

E’ una delle giornate culturali più interessanti della città. Giunto alla sua XXI edizione, il prossimo 14 ottobre il Premio Gentile onorerà personalità importanti per la cultura, la letteratura, la scienza e la solidarietà, presentato dalla giornalista Rai Barbara Capponi, sotto l’ammaliante soffitto affrescato dell’Oratorio della Carità.

Il Premio Gentile, fondato dal docente e critico letterario Carlo Bo, è organizzato dall’Associazione Gentile Premio, presieduta da Galliano Crinella, e sostenuto dalla Fondazione Carifac, Fedrigoni Spa, Faber Spa, Diatech Pharmacogenetics Srl, Ueber srl.

Per la meritoria sezione “Giovani” sarà premiata l’associazione volontaria “Daje Marche”, organizzata da alcuni ragazzi tolentinati che, a ridosso del terremoto di ottobre 2016 che aveva reso inagibile metà del centro storico di Tolentino, all’interno di un container, hanno fondato un’azienda di e-commerce per promuovere i prodotti del territorio.

Per la categoria “Scienza, ricerca e innovazione” il premiato sarà Giacomo Rizzolatti, neuroscienziato famoso per aver scoperto i neuroni-specchio, quelli che ci rendono tanto vicini ai colleghi primati e agli uccelli.

Una menzione particolare va fatta per sottolineare che il compianto ciclista filottranese Michele Scarponi, campione della Tirreno-Adriatico 2009 e del Giro 2011, scomparso a seguito di un incidente, sarà insignito di un premio alla memoria per la sezione “Vite di Italiani”.

Per il “Carlo Bo per l’arte e la cultura”, il premio andrà al saggista anconetano Geminello Alvi, autore di Eccentrici e Il secolo americano (Adelphi).

“Officina marchigiana” è infine la categoria per cui si insignisce del premio il critico e romanziere pesarese Enrico Capodaglio.

(S.B.)

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X