facebook rss

Malore improvviso, muore
a 56 anni Marco Cannuccia

OSIMO - Originario di Castelfidardo, con la moglie Nadia Mazzieri, la contitolare delle concessionarie Lucesoli&Mazzieri di Osimo e Ancona, aveva contribuito a far crescere l’impresa di famiglia. Sabato la corsa disperata all'ospedale di Osimo e poi il ricovero d'urgenza nel complesso sanitario di Torrette dove si è spento ieri pomeriggio
Print Friendly, PDF & Email

La concessionaria Lucesoli&Mazzieri di Osimo

Marco Cannuccia

Se ne è andato all’improvviso, a soli 56 anni, strappato all’affetto della sua famiglia da un malore che lo ha sorpreso sabato scorso. Dopo due giorni di agonia, trascorsi tra speranze e preghiere all’ospedale regionale di Torrette, è morto ieri pomeriggio Marco Cannuccia, che con la moglie Nadia Mazzieri, la contitolare delle concessionarie Lucesoli&Mazzieri di Osimo e Ancona, aveva contribuito a far crescere l’impresa di famiglia. La concessionaria Fiat nata nel 1976 dall’incontro di due pionieri nel mondo della vendita di auto, Pedro Mazzieri (il padre di Nadia, Omar e Maria Federica) e il socio Maurizio Lucesoli, si è sviluppata nel tempo con il supporto crescente delle nuove generazioni delle due famiglie, nel capannone di via d’Ancona a S.Biagio di Osimo e, a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, anche nella filiale di Ancona, in via della Montagnola, e più di recente in quella di Jesi.

Sorriso solare, gentilezza, efficienza e cordialità con la clientela del settore ricambi-auto e accessori di Osimo che dirigeva, Marco Cannuccia, originario di Castelfidardo, era una persona dinamica e sportiva che non aveva mai manifestato problemi di salute. Sabato la corsa disperata con i familiari prima al pronto soccorso dell’ospedale di Osimo e poi a quello di Torrette dove era stato trasferito d’urgenza. Lascia nel dolore la moglie e due figli, Alessio e Leonardo, oltre alla madre Graziella e alla sorella Ave, Gestalt counsellor a Castelfidardo. La salma è stata composta nella sala del commiato Vigiani di via Oscar Romero, a San Biagio di Osimo. L’ultimo saluto è previsto per giovedì prossimo, 5 ottobre alle 10, nella chiesa parrocchiale di San Biagio di Osimo. Dopo il funerale, la salma riposerà nel cimitero della frazione osimana. Le concessionarie rispetteranno la chiusura per lutto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X