facebook rss

Dall’amore per gli scout alla vita
da sacerdote: la consacrazione multietnica
di don Marco Mondelci

FABRIANO - Oggi pomeriggio in cattedrale la commovente ordinazione del diacono 37enne di Falconara, proveniente dalla Comunità Papa Giovanni XXIII di Don Benzi che davanti al vescovo ha pronunciato le sue promesse sacerdotali
sabato 7 Ottobre 2017 - Ore 20:30
Print Friendly, PDF & Email

Monsignor Stefano Russo

 

don Marco Mondelci nuovo sacerdote a Fabriano

di Sara Bonfili

Dagli scout, all’amore per la famiglia, ai giochi in oratorio, alla vicinanza alla preghiera. Questi sono  i capisaldi dell’infanzia del giovane don Marco Mondelci, ordinato sacerdote a Fabriano proprio oggi, nella cattedrale di San Venanzio, da monsignor Stefano Russo.

“Un nuovo figlio di Dio all’ordine del presbiterato”, lo ha definito il celebrando Vescovo della diocesi di Fabriano e Matelica, che non ha mancato di esprimere la propria emozione durante la predica. Si è detto “emozionato, come quando é toccato a me esser consacrato sacerdote e poi vescovo”, dimostrando empatia con il nuovo sacerdote. “Si deve lasciar agire lo spirito che rende possibile l’impossibile. Lo spirito santo che ha condotto qui Marco, per farsi servo, come raccontava il Vangelo di oggi, servo con il servo e nel servo. Dio manifesta l’amore più grande, proprio come nella parabola della vigna”, sono state le parole più toccanti dell’omelia.  

Nel rito di consacrazione l’emozionato don Marco, ha risposto “sì, con l’aiuto di Dio lo voglio”. Una consacrazione molto partecipata, con la splendida cattedrale piena e una comunità presente davvero multietnica. Toccante l’imposizione delle mani di tutti i sacerdoti come simbolo dell’ingresso nella comunità dell’ordinando. Don Marco, membro della Comunità Papa Giovanni XXIII fondata da Don Oreste Benzi, ha 37 anni, è nato Falconara Marittima e vive in una frazione di Fabriano dove accoglie le vittime di violenza assieme a una coppia di sposi.

l'omelia del Vescovo mons. Russo

l’omelia del Vescovo mons. Russo

la cattedrale di San Venanzio gremita

la cattedrale di San Venanzio gremita

il rito dell'imposizione delle mani degli altri sacerdoti

il rito dell’imposizione delle mani degli altri sacerdoti

il rito dell’imposizione delle mani degli altri sacerdoti

don Marco Mondelci pronuncia le sue promesse

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X