facebook rss

Serradica ricorda
la famiglia Poeta

FABRIANO - La ricorrenza della strage dell'8 ottobre nella frazione. I bambini che persero la vita riposano nel cimitero di Serradica
lunedì 9 Ottobre 2017 - Ore 15:55
Print Friendly, PDF & Email

Restano solo i nipoti, ora, della famiglia Poeta decimata da una bomba tedesca nel 1943. Da quella strage sono trascorsi 74 anni. A Serradica, frazione di Fabriano, ieri 8 ottobre, li hanno ricordati i paesani, con il sindaco Gabriele Santarelli e la deputata Patrizia Terzoni. La commemorazione è avvenuta davanti al monumento ai caduti nel centro del paese e nella chiesa di Serradica, con la funzione religiosa. Presente in nome della minoranza anche il consigliere Andrea Giombi. Era l’8 Ottobre 1943, una bomba a mano tedesca mano scoppiò ed uccise due bambini di 3 e 9 anni, Antonia e Mario, lasciando invece superstiti Francesco e Antonio, che riportarono però gravi menomazioni. Il figlio di Francesco, Andrea Poeta, li ha ricordati come “sostenitori dei loro ideali”, citando anche i “caduti di Serradica nelle due guerre mondiali”. Sul monumento di Serradica, infatti, sono ricordati i Caduti nella prima Guerra Mondiale, i dispersi in Russia nella Seconda Guerra Mondiale e le vittime della strage F.A.M. Poeta.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X