facebook rss

Ritrovata l’anziana dispersa,
era nella cappella della chiesa

LORETO - Carabinieri, protezione civile e vigili del fuoco sono stati impegnati dalle 19 nelle battute per rintracciare la 79enne, originaria di Porto Recanati e sofferente del morbo di Alzheimer. La donna non aveva lasciato la casa di riposo ma era rimasta all'ultimo piano
domenica 29 ottobre 2017 - Ore 19:59
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Anziana sofferente del morbo di Alzheimer e ospite di una casa di riposo di Loreto si perde nel boschetto della struttura. Un’ora fa è scattato l’allarme  e sono partite le ricerche dei carabinieri della stazione lauretana e dei vigili del fuoco per rintracciare la 79enne originaria di Porto Recanati. Con l’aiuto del faro acceso sul mezzo dei pompieri che illumina a giorno l’area, i militari stanno perlustrando e passando al setaccio il parco dell’ospizio. Nel frattempo sono state diramate foto e dati personali della dispersa a tutte le forze dell’ordine. Non è la prima volta che la donna, per i vuoti di memoria, perde il senso dell’orientamento e si allontana senza una meta dalla residenza per anziani che la ospita.

Aggiornamento ore 21 – Ha tenuto tutti con il fiato in sospeso ma poco prima delle 21, dopo due ore di ricerche è stata trovata, in stato confusionale e in buone condizioni,  l’anziana ospite della casa di riposo lauretana che nel pomeriggio aveva fatto perdere le sue tracce nel boschetto della residenza per anziani. Dalle 19 i carabinieri di Loreto, la protezione civile ed i vigili del fuoco di Osimo sono stati stati coinvolti nelle ricerche. Pare che la donna sia stata rintracciata nella cappella della chiesetta della stessa struttura protetta, dove era entrata forse per raccogliersi in preghiera. Il personale ha pensato invece che la 79enne si forse persa nell’area verde. Sono stati i vigili del fuoco a ritrovarla all’ultimo piano dell’immobile, seguendo il protocollo che in questi casi di scomparsa di una persona impone prima di tutto di controllare nei luoghi chiusi e poi all’esterno. La porta della cappellina non funzionava bene e forse la nonnina è rimasta chiusa dentro al luogo sacro contro la sua volontà.

(servizio aggiornato alle 21.15)

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X