facebook rss

In manette i ladri
del ponte dei morti

FABRIANO - Indizi e testimonianze hanno portato all'identificazione di due uomini, già conosciuti alle forze dell'ordine, per i furti all'interno delle automobili posteggiate davanti ai cimiteri. Sono stati incastrati dalle impronte digitali
venerdì 3 Novembre 2017 - Ore 17:19
Print Friendly, PDF & Email

 

Rubavano nelle auto di chi andava a omaggiare i defunti. Sono due italiani di origine rom, fermati dalla Polizia di Fabriano, dopo i furti del ponte dei morti. E’ il risultato di giorni di osservazione ed incroci di dati da parte della polizia, che a seguito di denunce per furti di beni all’interno di auto parcheggiate nei pressi dei cimiteri della città, sono risaliti a due uomini, un cinquantaduenne e un quarantaseienne, entrambi italiani di origine Rom, residenti fuori regione, che avrebbero agito in concorso commettendo diversi furti. Ad incastrarli, le impronte digitali rilevate dalla polizia scientifica di Fabriano sul vetro di una delle due automobili, da cui era stata rubata una borsa nascosta sotto il sedile del guidatore con bancomat, contanti, chiavi di casa e documenti. L’incrocio di dati e testimonianze a portato all’identificazione dei ladri, già conosciuti alle forze dell’ordine. Cento persone identificate, 68 veicoli, 2 locali e 2 esercizi commerciali controllati al centro delle indagini di questo fine settimana, che hanno contribuito all’arresto dei due uomini.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X