facebook rss

Distrugge l’auto del rivale in amore
e tenta di sfondare la porta di casa
dell’ex: in arresto un 34enne

ANCONA – La violenza dello stalker è esplosa a causa della gelosia provata nei confronti della nuova relazione iniziata dall'ex compagna. Provvidenziale l'intervento della polizia, allertata da alcuni vicini attirati dalle urla dell'uomo
venerdì 10 Novembre 2017 - Ore 14:41
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 Tenta di sfondare la porta di casa dell’ex fidanzata e distrugge l’auto del nuovo compagno di lei a colpi di martello: finisce in arresto un 34enne pugliese residente ad Ancona. Molteplici le accuse contestate dalla procura: stalking, danneggiamento aggravato, tentata violazione di domicilio e porto di oggetti atti ad offendere. La furia dell’uomo si è scatenata ieri sera nei pressi dell’abitazione dove vive la sua ex compagna, a Collemarino. Il pugliese, dopo aver convissuto con la donna per 3 anni, non si era rassegnato al fatto che lei avesse voltato pagina, iniziando una relazione con un altro uomo. Per fargliela pagare, il 34enne si sarebbe prima accanito con un martello contro l’auto del rivale in amore, parcheggiata nei pressi dell’appartamento della fidanzata, e poi avrebbe tentato di sfondare il portone di casa per assalire la coppia. “Me la dovete pagare, me la dovete pagare” avrebbe continuato a ripetere. Le urla hanno attirato l’attenzione dei vicini di casa che subito hanno allertato il 113. Anche l’ex compagna del 34enne ha lanciato l’allarme alla polizia, temendo il peggio per lei e il suo nuovo convivente. In un attimo sono arrivati a Collemarino gli agenti della Volanti. Nonostante l’uomo si fosse nascosto tra i cespugli, è stato trovato con ancora tra le mani il martello e bloccato. Questa mattina è stato portato in tribunale per la convalida dell’arresto.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X