facebook rss

Si barrica in casa e
si lancia dal secondo piano,
paura a Collemarino (Video)

ANCONA – Polizia e soccorritori per ore hanno tentato di calmare l'uomo, alle 13.45 il salto nel vuoto e la corsa in ospedale. L'uomo sulla trentina ora è ricoverato a Torrette con tre costole rotte
Print Friendly, PDF & Email
La mattina di paura a Collemarino, fino al gesto disperato dell'uomo

 

 

Si barrica in casa, chiude fuori la moglie e la figlia piccola e si lancia nel vuoto dal secondo piano della sua abitazione. Per ore ha minacciato il gesto folle fino a quando, attorno alle 13.45, l’uomo ha messo in atto il suo proposito davanti agli occhi dei soccorritori. Il dramma in via Matteo Ricci a Collemarino, dove polizia, vigili del fuoco, personale della Croce Rossa di Ancona e del 118 sono accorsi nella tarda mattinata per cercare di calmare l’uomo e convincerlo a rientrare in casa. Alla vista dei soccorritori, l’uomo ha continuato a gridare il suo proposito di lanciarsi sulla strada dal secondo piano dell’abitazione. L’uomo di origine romene, sulla trentina, non ha saputo dare una spiegazione alla mattinata di paura. Ai poliziotti che hanno tentato di instaurare un dialogo per farlo ragionare, lo straniero ha solo riferito frasi sconnesse. Ad assistere impotenti all’intera scena del crollo nervoso dell’uomo, sua moglie e la figlioletta di quattro mesi, che hanno trovato rifugio in casa dei vicini. In un crescendo di minacce di suicidio e urla, l’uomo ha afferrato una bottiglia, l’ha spaccata contro l’inferriata del balcone, per poi rientrare in casa, il collo rotto della bottiglia brandito come arma, facendo temere il peggio. Attorno alle 13.30 l’uomo ha poi appiccato un incendio sul balcone di casa. Rischiava di rimanere intossicato dai fumi e per questo la polizia è entrata in azione cercando di raggiungere l’uomo attraverso la cucina e il fumo denso, ma il 30enne a questo punto, probabilmente per sfuggire al rogo, si è lanciato dal secondo piano. L’uomo è stato subito soccorso dal personale sanitario presente. Per lui è scattata la corsa in ospedale a Torrette, dove è ricoverato con tre costole rotte, ma non è in pericolo di vita.

(servizio aggiornato alle 15.45)

(foto Giusy Marinelli)

In alto a sinistra, l’uomo a cavalcioni sulla ringhiera del balcone di casa

Le fiamme innescate dall’uomo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X