facebook rss

Tre a zero sul Monsano,
l’Anconitana non si ferma più

PRIMA CATEGORIA – Al Del Cònero si gioca ad una sola porta contro il fortino bene organizzato di mister Pasquini. La Vipera sblocca il risultato dal dischetto. I biancorossi di Lelli continuano la loro marcia verso la Promozione come primi della classe, con 10 punti di vantaggio su Osimo Stazione dopo 11 turni di campionato
Print Friendly, PDF & Email
Il rigore dell'1 a 0 battuto dal solito Mastronunzio

Il capitano Mastronunzio all’ingresso in campo

 

di Giuseppe Giannini

Anconitana sempre più in alto. Con un perentorio 3-0 al Monsano i dorici consolidano la prima piazza, sempre a più dieci dalla seconda in classifica. Sblocca Mastronunzio su rigore (il primo dopo 11 giornate) decisivo anche in una giornata in cui non brilla per precisione sotto porta. Raddoppia il difensore col vizio del gol Colombaretti, al quinto centro stagionale. Chiude il match con mezz’ora d’anticipo Tantuccio. Ma non è stata una passeggiata per la squadra di Lelli. Il Monsano ha infilato l’elemento e scavato le trincee nella propria metà campo e per l’Ancona non era facile sfondare. Si gioca ad una sola porta e quando Valdes va giù in area stretto a sandwich da due difensori si capisce che piega prenderà la partita. Rigore sacrosanto sull’argentino che mette lo zampino nelle tre azioni che portano ai gol. Dal dischetto va la Vipera che incrocia il tiro. Il portiere intuisce l’angolo ma la conclusione è imparabile e si infila nell’angolino basso. Undicesimo gol stagionale, in undici partite, per il capitano biancorosso che sale a 69 centri totali con la maglia dell’Ancona. Gliene mancano altri due reti per eguagliare il record di Fiorini (71). Il Monsano è alle corde e Apetzeguia ha sul sinistro il colpo del possibile ko. Ma la conclusione del cubano si stampa sulla parte inferiore della traversa con Mastronunzio completamente solo appostato ad un passo dalla porta. Nella ripresa la musica non cambia con i dorici intenzionati a chiudere rapidamente i conti. Al 7′ Marengo a tu per tu col portiere si fa ipnotizzare da Ferri che all’11’ si supera sulla bordata da fuori di Mandorino. Ma non può nulla al 18′ quando su corner di Mandorino, Valdes accarezza la palla sul primo palo e Colombaretti irrompe sul secondo segnando col piattone il gol del 2-0. Passano due minuti e Tantuccio perfeziona l’impresa andando a sfruttare una respinta corta del portiere. Col risultato acquisito spazio anche per i debutti degli ultimi arrivi. Il difensore Della Spoletina e l’attaccante esterno Storani. Ordinato lo scampolo di gara di Della Spoletina. Più effervescente quello di Storani che a cavallo della mezz’ora ha messo in mostra una grande progressione, sbagliando sul più bello la conclusione, e per poi ripetersi poco prima del triplice fischio quando spara alto dopo essersi incuneato in area. Prima della fine strappa applausi anche il portiere Lori autore di un paratone su conclusione ravvicinata sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina. Nel finale si mangia un gol fatto anche Mastronunzio che ben servito da Mandorino non inquadra lo specchio in diagonale. Ma anche in una giornata opaca la Vipera è determinante e continua ad essere il trascinatore di questa squadra.

US ANCONITANA 3
MONSANO 0

US ANCONITANA (4-4-2): Lori 7,5; Brasili 6,5, Colombaretti 7 (23′ st Della Spoletina 6), Rossi 6, Cesaroni 6; Tantuccio 7 (43′ st Massei sv), Mandorino 7, Marengo 6,5, Valdes 7 (38′ st Pucci sv); Apetzaguia 7 (26′ st Storani 6), Mastronunzio 6,5. A disp. Ruspantini, Polenta, Bartoloni.

Allenatore Lelli 7

MONSANO (4-3-3): Ferri 6; Zamporlini 5 (43′ st Pergolini sv), Cucchi 6,5 (26′ st Mengoni 6), Santoni 5,5; Sartini 6,5 (30′ st Hernandez sv), Badiali 5,5, Alessandrini 5,5; Pieralisi 6, Brunori 5 (1′ st Ramoscelli 5,5), Senesi 5,5 (1′ st Orlandini 5) A disp. Bruschi, Badiali

Allenatore Pasquini 6

Arbitro Caponi di San Benedetto 6

Reti: 37′ Mastronunzio (rig), 18′ st Colombaretti, 20′ st Tantuccio.

Spettatori: 286 paganti e 518 abbonati. Ammoniti Sartini, Cesaroni,
Corner 9-3
Recuperi 4′ (pt 1′, st 3′)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X