facebook rss

Natalfidardo, arriva
“A Silent Christmas”

CASTELFIDARDO - La rassegna natalizia si conclude domani con il concerto per pianoforte e immagini di quattro film muti. Nel palinsesto, anche i Lego Lab di E-Movere e l’estrazione della tombola con ricchi premi offerti da aziende e attività commerciali
venerdì 22 Dicembre 2017 - Ore 16:49
Print Friendly, PDF & Email

 

La locandina dell’evento

 

“A Silent Christmas” è la punta di diamante dell’ultimo week-end di Natalfidardo, il contenitore di eventi che sta introducendo nel clima delle imminenti festività. Oltre al ritorno degli espositori sia nella giornata di sabato che di domenica, il programma si caratterizza con l’evento in programma domani (ore 17, sala convegni, ingresso libero) in collaborazione con Mac, Manifestazioni artistiche contemporanee. Un concerto per pianoforte e immagini, composto e realizzato dal musicista Mario Mariani, che rievocando la prassi di musicare un film muto dal vivo, celebra il Natale con quattro pellicole girate tra il 1909 e il 1925. I film proposti sono prevalentemente sconosciuti in Italia. Tra i titoli, “A trap for Santa”, uno dei primi lavori di D.W.Griffiths datato 1909; una bellissima storia su Babbo Natale del 1925 di F.E Kleinschmidt girata in Alaska (1925) e una versione “condensata” di Canto di Natale di Charles Dickens (1910) cui segue un finale pirotecnico a “pallate di neve” (A winter straw ride, 1906). Nel palinsesto di sabato anche i Lego Lab di E-Movere (ore 16) e l’estrazione della tombola con ricchi premi offerti da aziende e attività commerciali alle 19. Si apre inoltre negli ambienti dell’Istituto Sant’Anna la mostra di presepi artigianali mani di pace e buona volontà a cura dell’associazione culturale Tracce di 800, visitabile fino al 6 gennaio. L’esposizione unisce da una parte la tradizione popolare e la cura sapiente dell’abile artigiano che non disdegna le tecnologie più sofisticate e dall’altra la semplice passione che nelle famiglie e nelle scuole vede presepi composti con il materiale più vario, spesso di recupero. Le creazioni sono di Marco Pigini, Renzo Romagnoli ed Anna Magi e per l’occasione verranno esposte anche le opere di un affermato collezionista di statuine, Andrea Pistolesi. Ma non solo presepi in mostra, sarà possibile ammirare anche le fasi di processo di un presepe meccanizzato, dallo sviluppo dell’idea sino alla sua realizzazione.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X