facebook rss

Litiga con il fratello e si barrica
in casa: task force di soccorsi (Video)

OSIMO – Ieri sera Via Strigola, nel centro storico di Osimo, è rimasta chiusa al traffico fino alle 22.40. Dopo la telefonata del familiare della donna e un’ora di mediazione e dialogo i carabinieri, intervenuti sul posto con il 118 ed i vigili del fuoco, hanno riportato la pace in famiglia
Print Friendly, PDF & Email
Osimo, i soccorsi delle forze dell'ordine in via Strigola

I soccorsi di 118, carabinieri e vigili del fuoco ieri sera in via Strigola, nel centro storico di Osimo

Task force di soccorsi ieri sera verso le 21.45 in un condominio di via Strigola, ad Osimo, per una situazione familiare che ha tenuto impegnato il 118, i carabinieri ed i vigili del fuoco per quasi un’ora. Dopo l’ennesimo litigio con il fratello, una donna si era chiusa in casa con la madre malata e il familiare ha chiesto aiuto alla forze dell’ordine sostenendo di non riuscire ad entrare nell’appartamento dove abita anche lui. Poco dopo l’area di San Marco, tra la preoccupazione e la curiosità dei residenti, è stata a lungo illuminata nella nebbia dai lampeggianti di due mezzi dei vigili del fuoco del distaccamento di San Sabino, di una pattuglia dei carabinieri, dell’automedica e dell’ambulanza della Croce Rossa in servizio di 118.

L’accesso di via Strigola, una delle vie d’uscita del centro storico di Osimo, è stato sbarrato dai mezzi d’emergenza e la strada è rimasta chiusa  al transito delle auto per tutte le fasi del soccorso. I pompieri del distaccamento di San Sabino erano stati chiamati nell’eventualità di dover aprire forzosamente la porta dell’appartamento, mentre i sanitari del 118 per valutare se fosse necessario un intervento sanitario per la donna. La mediazione dei carabinieri, dopo quasi 60 minuti di dialogo, alle 22.40 circa, ha riportato la pace in famiglia e l’uomo che temeva di entrare in casa per la reazione della sorella, ha aperto il portone d’ingresso con le proprie chiavi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page