facebook rss

Lavoro e centri islamici,
Pd e Lega all’attacco di Santarelli

FABRIANO - Intanto l'incontro tra esponenti cattolici e islamici, in programma il 4 febbraio, è rinviato a data da destinarsi. Invitato a partecipare anche il sindaco, oltre a personalità della diplomazia algerina e palestinese
giovedì 18 Gennaio 2018 - Ore 16:42
Print Friendly, PDF & Email

La festa del Dialogo organizzata con il Centro Islamico della Misericordia il 10 settembre 2017. Nella foto compaiono il vicesindaco Arcioni, il sindaco Santarelli insieme a Mekri

Francesco Ducoli, segretario PD Fabriano

 

Superficialità sul tema lavorativo cittadino e posizioni filo islamiche, queste le critiche arrivate rispettivamente dal Pd e dalla Lega Nord Fabriano all’amministrazione comunale. Dal primo fronte, il segretario Dem Francesco Ducoli, sottolinea come  «dopo 55 giorni da quando il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità la proposta delle minoranze di impegnare il presidente dell’aula, il sindaco e la conferenza dei capigruppo per la promozione del Tavolo di confronto permanente sul Lavoro, l’unico risultato sono una commissione andata deserta perché l’amministrazione si è sbagliata nel trasmettere gli inviti ed un’altra conclusasi con un nulla di fatto». Dal secondo fronte i leghisti, che rispondendo alle critiche della deputata fabrianese Cinquestelle Patrizia Terzoni, che li aveva definiti “bomber” in merito alla lotta contro i centri islamici e rivendicato il primato nella richiesta d’inserimento del distretto fabrianese tra le aree industriali di crisi complessa nel 2013, si sono così espressi: «Per ora l’amministrazione si è occupata di altro. Noi ci siamo spinti più avanti, chiedendo alla Regione di avviare il percorso per la Zona Franca». Al centro delle reciproche accuse anche la programmazione e poi l’annullamento dell’incontro “Il dialogo e la conoscenza tra le civiltà”, che era in programma il 4 febbraio con esponenti islamici e ambasciatori di Palestina e Algeria. Su questo il sindaco di Fabriano Santarelli ha chiarito di non aver concesso il patrocinio («non è stata fatta la richiesta di uso dello stemma del Comune e il sottoscritto ha appreso di essere stato previsto in scaletta solo all’atto della divulgazione del manifesto»). Risultato il rinvio della manifestazione “per motivi organizzativi”.

Lega: «Meno Islam e più occupati» E Santarelli ribatte citando Papa Francesco

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X