facebook rss

Ricercato per l’irruzione
in casa dell’ex, arrestato 39enne

ANCONA – L'uomo doveva scontare ancora un mese e 10 giorni di reclusione per il reato commesso nel 2006
sabato 20 Gennaio 2018 - Ore 12:09
Print Friendly, PDF & Email

 

Incappa nei controlli dei carabinieri della stazione di Belvedere Ostrense e si scopre che doveva ancora scontare un mese e 10 giorni di carcere per un reato commesso dodici anni fa. E’ stato arrestato così un 39enne di Ancona, oggi residente nella provincia di Rieti. I fatti risalgono all’agosto del 2006, quando l’uomo aveva fatto irruzione in casa della sua ex compagna a Camerano, scassinando la porta d’ingresso e poi sfogando la sua rabbia contro i mobili della ragazza. L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della stazione locale. Dopo circa due mesi e mezzo di carcere, il tribunale di Ancona lo condannò alla pena di quattro mesi di reclusione, ma l’anconetano non ha scontato fino in fondo la sua pena. Il 39enne, che non ha mai chiesto di essere ammesso alle misure alternative al carcere, è stato perciò arrestato per la seconda volta dai carabinieri, in seguito all’ordine di esecuzione di carcerazione. L’uomo è stato condotto nel carcere di Montacuto, dove dovrà scontare l’ultimo mese e 10 giorni di pena.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X