facebook rss

Accusa malore in auto,
volontario della Caritas muore
in piazza Ugo Bassi

ANCONA - Il 47enne si è accasciato sul sedile del passeggero a bordo del Fiat Doblò. Inutili i tentativi di rianimazione da parte del personale del 118
giovedì 25 Gennaio 2018 - Ore 12:31
Print Friendly, PDF & Email

Daniele Traversetti

 

Accusa un malore mentre si trova in auto, inutili i tentativi di rianimarlo da parte del 118. Dramma stamane attorno 11.30 in piazza Ugo Bassi, i soccorsi scattati immediatamente dal vicino presidio dell’ex Crass non hanno potuto salvare la vita di Daniele Traversetti, 47 anni. L’anconetano si è sentito male mentre si trovava a bordo di un furgone Fiat Doblò sul sedile del passeggero. L’uomo è un ex lavoratore della coop Atlante e volontario della Caritas, si trovava in servizio nella mattinata proprio per la associazione di volontariato mentre ha accusato il malore. Il conducente del mezzo ha visto accasciare Daniele sul sedile, ha accostato la vettura e allertato immediatamente i soccorsi. Sul posto è intervenuta l’automedica del personale del 118 dal vicino presidio dell’ex Crass in via Colombo, ma nonostante i tentativi tempestivi di rianimazione, dopo circa 30 minuti di tentativi di massaggio cardiaco, alle 12 il personale medico non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Daniele era stato uno degli emarginati costretti alla povertà dalla perdita del lavoro, proprio nel servizio degli ultimi aveva trovato il suo riscatto sociale. Daniele aveva raccontato la sua storia in un libro “Diploma in povertà, laurea di strada” edito alcuni anni fa con la raccolta delle testimonianze di alcuni degli utenti della mensa di Padre Guido.

(servizio aggiornato alle 18.36)

(foto Giusy Marinelli)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X