facebook rss

Torna a casa per pranzo
e trova i ladri nell’appartamento,
in fuga con i suoi abiti firmati

MONSANO -Furto in pieno giorno in un condominio di via Santa Maria. La 40enne notando un finestrone aperto, prima di entrare nell'appartamento ha chiesto aiuto alla Polizia locale. La porta, bloccata dall'interno dagli sconosciuti, è stata aperta dai vigili del fuoco di Jesi, mentre gli intrusi si calavano dal balcone. Poi l'amara sorpresa: stanze a soqquadro e armadio ripulito di vestiti e scarpe griffati
Print Friendly, PDF & Email

Polizia locale, foto d’archivio

Ladri acrobati  e ‘alla moda’ stamattina a Monsano, dove, verso mezzogiorno, da un appartamento di via Santa Maria sono spariti dall’armadio della proprietaria abiti e scarpe firmati. Per entrare nell’abitazione al secondo piano del palazzo, gli sconosciuti, hanno ‘scalato’ l’edificio, arrampicandosi per i canali di scolo delle grondaie. Poi, dopo aver forzato un finestrone, si sono infilati all’interno, arraffando parecchie mise griffate e costose, dal piumino, ai vestiti fino dalle scarpe, forse messe dentro sacchi e lanciate dal balcone all’esterno a qualche complice. La padrona di casa, rientrando per pranzo dopo il lavoro, ha notato proprio quel finestrone aperto che invece ricordava di aver chiuso.

Ha capito subito che qualcosa non andava e che dentro l’appartamento potesse esserci un intruso. Così ha chiesto aiuto agli agenti della polizia locale di Monsano che sono intervenuti sul posto insieme ai vigili del fuoco di Jesi e ai carabinieri. Il portone di ingresso dell’abitazione era stato, infatti, bloccato dall’interno e per aprirlo è stato necessario l’utilizzo del  passe partout dei pompieri. La scena che si è presentata all’apertura dell’infisso ha fatto mettere le mani nei capelli alla 40enne. Approfittando dell’assenza degli abitanti della casa, le stanze erano state messe a soqquadro, come armadi e cassetti svaligiati. I ladri, spaventati dall’arrivo della donna, avevano però abbandonato il campo prima di impossessarsi dei gioielli e del denaro custoditi in un altro locale. Nel piazzale esterno del condominio sono state rinvenute alcune scarpe, rubate e perse durante la fuga dai banditi, si ipotizza almeno due individui. Nessuno dei vicini si è accorto di nulla sebbene tutto sia accaduto in pieno giorno. I colpi nelle abitazioni della Vallesina come in altre città della provincia di Ancona sono ormai all’ordine del giorno, da settimane. Sempre a Monsano, ieri sera i carabinieri sono intervenuti in via Barabino dove invece alcuni furti sarebbero falliti.  Movimenti strani, stanotte, anche nella zona di Colle Paradiso a Jesi dove alle forze dell’ordine è stata segnalata la presenza sospetta di una autovettura di colore scuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X