facebook rss

“Dammi i soldi della cassa”
ma la tabaccaia riesce
a mettere in fuga il bandito

ANCONA - L'uomo è entrato verso le 18.30 nella tabaccheria di via Pasubio, mostrando un coltello alla titolare. La donna, però, è riuscita a mettere in salvo i soldi prima di fuggire fuori dal negozio e rifugiarsi in una vicina attività commerciale. Il criminale è scappato a mani vuote
Print Friendly, PDF & Email

La tabaccheria presa di mira dal rapinatore

 

È entrato in negozio con un cappuccio sopra la testa, poi ha tirato fuori un coltello della lunghezza di venti centimetri, puntandolo contro la titolare. “Dammi i soldi” ma lei, un’anconetana di 53 anni, d’istinto ha preso il portafoglio, con un colpo ha chiuso la cassa ed è scappata verso l’uscita, approfittando della particolare conformazione del bancone. Lei si è rinchiusa nel negozio vicino. Il bandito non ha potuto far altro che scappare a mani vuote. È la sequenza della rapina andata in scena questo pomeriggio, attorno alle 18.30, alla tabaccheria di via Pasubio, al Passetto. Ad agire è stato un rapinatore solitario, con la pelle olivastra, sui 25 anni e vestito con un cappotto scuro. Una descrizione parziale che ha punti in contatto con il bandito che lo scorso novembre aveva assaltato l’Ottica Moderna di corso Amendola (leggi l’articolo). Anche in quell’occasione, il criminale era entrato nell’attività armato di un coltello. Il raid di questo pomeriggio non si è consumato grazie al sangue freddo della tabaccaia. Stava da sola in negozio quando all’improvviso è entrato il rapinatore con in testa il cappuccio del giubbotto. “Dammi subito i soldi della cassa” le ha detto in un italiano senza accenti, mostrandole la lama. La donna ha agito d’istinto, prendendo il portafoglio e chiudendo con un colpo repentino la cassa. Poi, sfruttando la forma ad L del bancone, è riuscita a divincolarsi, sfuggendo al giovane bandito e uscendo dalla tabaccheria. Una volta fuori, si è messa ad urlare, raggiungendo il negozio vicino. Da qui è partita la chiamata ai soccorsi. Prima che arrivassero, il rapinatore è fuggito a piedi, in direzione centro città. Sul posto sono piombati i carabinieri e le Volanti della questura. Le indagini sono coordinate dalla Squadra Mobile.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X