facebook rss

Trenitalia assume
«solo in provincia di Ancona»

LAVORO - Il segretario regionale del sindacato Fast Mobilità Marche Gianluca Cecchini denuncia: «Non vi è nessun ascolano, maceratese, fermano o pesarese»
Print Friendly, PDF & Email

Gianluca Cecchini

 

Disparità tra provincie nelle assunzioni di Trenitalia nelle Marche. Il segretario regionale del sindacato Fast Mobilità Marche Gianluca Cecchini scrive al presidente della Regione e alla direzione dell’azienda di trasporti.  «Una netta ed evidente disparità tra le provincie marchigiane è ciò che si evince dalle assunzioni di personale di Trenitalia nelle Marche, negli ultimi anni. Da un’analisi sulle provenienze e residenze dei nuovi assunti si nota che essi provengono tutti dalla provincia di Ancona,  non vi è nessun ascolano, maceratese, fermano o pesarese. Cecchini si appella alle istituzioni regionali: «Considerato che i fondi destinati a Trenitalia dall’amministrazione regionale a seguito della firma del contratto di servizio sono di tutti i marchigiani, auspichiamo che per le prossime acquisizioni di personale la società di trasporto vorrà dare un’opportunità a giovani provenienti dall’intera regione».

La lettera

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page