facebook rss

Coltello alla gola del commesso,
tenta di rapinare il fast food:
20enne arrestato dai carabinieri

FABRIANO - Vittima un dipendente di un negozio di kebab in via Miliani. Il commerciante reagisce e il rapinatore è costretto a fuggire a mani vuote. Rintracciato dai militari della compagnia di Fabriano, il ventenne ora è in carcere con l'accusa di tentata rapina aggravata
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Un ventenne colombiano, residente a Camerino con la famiglia, è stato arrestato oggi con l’accusa di aver tentato la rapina da “Il vero Kebab” in via Miliani, di fronte al vecchio Liceo Scientifico. L’aggressione è accaduta giovedì pomeriggio attorno alle 18. Il rapinatore prima è entrato come un cliente ed ha consumato il suo panino, poi ha mostrato le sue vere intenzioni: si è avvicinato all’addetto al commesso del negozio, un 45enne di origine pachistana che risiede a Fabriano, e gli ha puntato al collo un coltello da cucina con una lama di 35 centimetri. Il negoziante non si è però lasciato intimorire ed ha reagito, ingaggiando una colluttazione con il rapinatore, che alla fine si è dato alla fuga a mani vuote. La vittima ha perciò chiamato il 112. Immediato l’arrivo dei carabinieri, già in zona per i controlli contro i furti. Raccolta la testimonianza, i militari hanno esteso le loro ricerche alla stazione dei bus e alla stazione ferroviaria. Nei bagni della stazione hanno trovato un ragazzo che stava uscendo con uno zaino in spalla, vestito diversamente dalla descrizione del rapinato. Il sospetto dei militari è giusto: dalla perquisizione spuntano dallo zaino i vestiti utilizzati per la rapina: una felpa con cappuccio, e altri abiti colorati che non passavano inosservati e che erano stati descritti dal commesso del negozio. Il colombiano si teneva la mano destra dietro la schiena, che è apparsa ferita ai carabinieri, e non ha saputo fornire spiegazioni per il taglio alla mano. Alla fine la confessione. Anche il rapinatore, come la vittima, è stato portato al pronto soccorso. Per il commesso sono stati accertati due giorni di prognosi per una ferita da taglio e una ferita più profonda alla mano al rapinatore, che ha avuto 10 giorni di prognosi e punti di sutura. Il ragazzo è stato arrestato per tentata rapina aggravata e ora si trova nel carcere di Montacuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page