facebook rss

Emergenza neve:
strade impraticabili,
negozi e aziende chiusi

BURIAN - Oggi le temperature dovrebbero continuare a diminuire. Ieri la città più 'calda' della Marche, secondo la Protezione civile era Ancona con una massima di +1,4° C. Le gelate notturne hanno reso off limits anche la viabilità principale a Filottrano e Camerano, disagi a Senigallia e Osimo per quella secondaria mentre a Jesi tutte le arterie principali e le maggiori strade secondarie sono sgombre da neve. Nuove nevicate a Fabriano
Print Friendly, PDF & Email

Ancona, la neve a Piazza Pertini (foto Giusy Marinelli)

Gli spazzaneve ad Ancona

Ieri, secondo i dati della Rete Mir della Protezione Civile Regionale, nelle Marche il luogo più freddo è stato è il Rifugio ‘La Banditella’, che si trova a quota 1740 metri nel Comune di Montemonaco, sul Monte Sibilla, la montagna che da il nome a tutta la catena dei Monti Sibillini. Tra le città la più fredda è stata Cingoli con una minima di – 9,7°C, mentre la più “calda” è stata Ancona dove è stata registrata una temperatura massima di +1,4°C. Oggi le temperature dovrebbero continuare a diminuire ulteriormente.

Osimo, miniturbine in azione nei vicoli del centro storico

Più di 50 centimetri di neve a Offagna, almeno 30 ad Osimo che hanno creato disagi nella viabilità secondaria con mezzi e camion finiti fuori strada, mentre la rete stradale primaria è transitabile con catene. La Polizia locale sta cercando di rispondere a tutte le chiamate ma in questo momento saranno assolte quelle d’emergenza. In città ci sono negozi e aziende “chiuse per neve” come in altre realtà. Gli spalatori con le miniturbine stamattina sono arrivati anche in centro storico. A Camerano per tutto il pomeriggio di ieri gli automobilisti in difficoltà a causa del ghiaccio formatosi sul manto stradale sono stati aiutati dagli uomini della protezione civile. “Per l’ennesima volta – ricorda l’assessore Costantino Renato– l’invito è quello di evitare di prendere l’automobile e se proprio lo si deve fare, deve essere solo ed unicamente per effettive e concrete necessità.  Purtroppo troppe auto stavano transitando come se fosse un giorno qualunque, facendo passeggiate o dello shopping che sicuramente può essere fatto anche nei prossimi giorni (il negozio non fugge!)”.

La neve nel centro storico di Jesi

La rete stradale di Filottrano è invece impraticabile per la presenza di ghiaccio e neve e lo stesso sindaco Lauretta Giulioni consiglia “l’uso delle vetture munite di catene e gomme termiche solo in caso di necessità. Il Coc – spiega per il monitoraggio del territorio è stato aperto tutta la notte ed è attualmente attivo. Siamo affiancati da dieci ditte private”. Va meglio a Jesi dove ”tutte le arterie principali e le maggiori strade secondarie sono sgombre da neve e perfettamente percorribili con veicoli dotati di gomme termiche o catene” fa sapere il Comune. I mezzi pubblici funzionano regolarmente, sia nel trasporto urbano che in quello extraurbano e non si segnalano particolari criticità. “I mezzi spazzaneve – che dopo aver terminato un primo turno a mezzanotte – hanno ripreso a lavorare ininterrottamente dalle 4 di questa mattina, stanno continuando l’opera di pulizia delle altre strade minori. – ricorda ancora il Comune di Jesi – Resta in funzione il numero verde 800 345393 esclusivamente per chiamate di emergenza. Si invitano comunque i cittadini ad utilizzare i veicoli solo per assoluta necessità. Per chi si muove a piedi la raccomandazione a prestare la massima attenzione per la presenza di ghiaccio”.

La neve a Senigallia ( foto Gianluca Giummulè)

A Senigallia ieri sono caduti circa 20 centimetri di neve in alcune zone del territorio comunale. I lavori di pulizia delle strade sono ripartiti alle 5. “Stiamo monitorando costantemente la situazione – ha spiegato il Sindaco Maurizio Mangialardi – e stiamo intervenendo in tutto il territorio con tempestività con l’instancabile lavoro di operai, vigili urbani e volontari di protezione civile, che da cinque giorni fronteggiano l’allerta meteo con numerosi interventi anche notturni e a cui va fin d’ora il mio ringraziamento”. Stanotte è continuato a nevicare anche a Fabriano ed il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli è stato costretto “a cambiare programma: non spargisale ma ancora lame. Mezzi in azione dalle 4:00. Ricordo il numero del Coc per le emergenze 0732709112”.

Neve, i soccorsi sulle strade di Camerano

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X