facebook rss

Secondo giorno nella morsa del gelo:
fuori gli spalatori,
primi feriti per le cadute

Print Friendly, PDF & Email

via Conca, Torrette

 

Secondo giorno nella morsa del gelo, ad Ancona escono gli spalatori e sono tutti sulla strada i 20 mezzi, tra comunali e privati, impegnati nel liberare le strade dalla neve, ma la situazione non migliorerà a breve. Solo nella tarda mattinata è attesa una attenuazione delle precipitazioni, le previsioni del Centro operativo comunale stimano che la coltre di neve supererà i 40 centimetri. Il piano neve dà precedenza alla pulizia degli assi principali della viabilità, tra cui Asse Nord Sud, bypass della Palombella, via Flaminia, via Conca e le strade per raggiungere l’ospedale di Torrette, Salesi e Inrca. Il Comune invita a spalare la neve dai passi carrabili e agli ingressi privati delle strade, oltre a rinnovare l’invito a non mettersi in strada con auto senza catene o gomme termiche. Rimangono chiuse al transito temporaneamente via Alpi (chiuso solo il tratto che va al Fornetto), via Colleverde, via Cialdini, via Astagno, via Podesti, via Marini, via Lamaticci, via Podesti, via Sanzio, via Pergolesi, via Santo Stefano, via Monte San Vicino (chiuso solo il tratto vicino alla scuola). Sono partiti stamattina attorno alle 8.30 le prime squadre di spalatori, assistite dai tecnici comunali, per un totale di una sessantina di persone armate di pale per liberare i marciapiedi. Ora è il ghiaccio a fare paura e infatti si registrano già i primi traumi dovuti a scivoloni: la Croce Gialla di Ancona ha soccorso stamane due donne, una di 55 e e l’altra di 40 anni, cadute e ferite in via Conca e piazza Roma. Sempre la Croce Gialla è impegnata da stamane a girare la città con il suo fuoristrada per prestare i servizi sanitari a domicilio, tra cui la consegna di farmaci e le iniezioni a casa di pazienti, soprattutto anziani, che richiedono le prestazioni a casa. Critica anche la situazione dei trasporti pubblici. Molti i collegamenti annullati, in particolare quelli verso le frazioni e la linea 46 verso i quartieri sud, restano in funzione solo le navette lungo gli assi principali. Tragitti e corse aggiornate di Conerobus a questi link, per i percorsi urbani https://goo.gl/TPs1fJ e per i percorsi extraurbani https://goo.gl/X7Q95H . “L’azienda – si legge in una nota di Conerobus – ha impiegato tutto il personale e i mezzi disponibili, compiendo un importante sforzo organizzativo. Alcuni bus sono stati dotati della terza catena, montata sulla ruota anteriore destra, per evitare sbandamenti in fase di frenata lungo le discese. La maggior parte dei mezzi poi sta viaggiando con un secondo autista a bordo per assicurare un servizio continuato, senza pause”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X